Sassoferrato, un quartiere messo sotto assedio dai ladri. Abitazioni senza pace, 7 furti in 4 giorni

Quartiere messo sotto assedio dai ladri. Abitazioni senza pace, 7 furti in 4 giorni
Quartiere messo sotto assedio dai ladri. Abitazioni senza pace, 7 furti in 4 giorni
di Veronique Angeletti
3 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Novembre 2022, 07:44

SASSOFERRATO - Nuova ondata di furti nel paese. Nel mirino di una banda di balordi, il quartiere intorno a via Verdi. Colpiscono in pieno giorno, in particolare nel tardo pomeriggio. Appartamenti, villette isolate, con o senza persone in casa. Rompono una finestra e mettono a soqquadro l’abitazione alla ricerca di oro, preziosi e soldi. 

 
La scorsa settimana, tra mercoledì e sabato, sono stati denunciati almeno sette furti. Tra le case visitate anche la dimora di Patrizio Mosconi, il titolare di Monterosso Gomme. «La brutta sorpresa l’abbiamo avuta, purtroppo, sabato pomeriggio – spiega Patrizio -. Con i cambi di pneumatici per l’inverno, con mia moglie, per comodità, abbiamo preferito trasferire la famiglia dalla località Colle (nei pressi di via Leopardi ndr) all’appartamento sopra l’officina, a Monterosso Stazione. Pertanto, ci siamo accorti dei segni d’effrazione quando siamo rientrati». Affranto, racconta che il fatto che non abbiano preso qualcosa non gli dà sollievo.

«Dopo l’alluvione, nell’officina dove abbiamo avuto danni per oltre 300mila euro, subire un furto in casa è davvero terribile». Se in diverse abitazioni i ladri non hanno trovato niente, in altre hanno fatto bottino. «Hanno rotto la finestra del bagno – scrive C.M. sui social – e hanno preso oro, bigiotteria, scarpe, borse, profumi, trucchi e anche un ventilatore elettrico».

Mentre a Fabriano, negli ultimi dieci giorni, diversi furti sono stati messi a segno nelle ore notturne nei quartieri periferici. Molti sono andati a vuoto per merito dell’allarme. Episodi denunciati ai carabinieri che stanno indagando ed intensificando i controlli. Pertanto, è richiesto alla popolazione di essere attenta, di segnalare alle forze dell’ordine ogni anomalia e, in presenza di posti di blocco, di non fare i soliti segnali tra automobilisti. Segnalare con i fari la presenza di un controllo è avvisare i malviventi di cambiare strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA