Sassoferrato, firma per gli omaggi
ma in realtà deve spendere 3mila euro

Firma per gli omaggi
​ma in realtà deve
spendere 3mila euro
SASSOFERRATO - In omaggio, un campione di sapone bio, un bel catalogo e l’accesso a una serie di sconti. Unico neo: fa parte di un contratto con cui la famiglia s’impegna ad acquistare beni per un valore di 3290 euro più Iva da pagare in 60 rate mensili. La disavventura ha colpito ieri mattina una famiglia residente nel borgo medievale del Castello di Sassoferrato che già a mezzogiorno era alle Poste per fare una raccomandata di recesso. «Metta una firma qui, mi ha detto il giovane uomo che si è presentato alla mia porta – racconta la madre di famiglia frastornata da quello che gli è successo –, serve a convalidare la consegna del catalogo ed ottenere gli sconti». Tutto parte da una telefonata. «Sono stata contattata ieri (l’altro ieri per chi legge) da un call center. Una donna mi ha spiegato che vendevano detersivi biologici, naturali, da provare senza impegno. Oggi (ieri, ndr) un delegato della ditta si è presentato. Non l’ho fatto entrare ma mi ha lasciato un campione di sapone in prova e un catalogo con dei prodotti scontati perché – diceva - la sua ditta lavora senza intermediari». Il catalogo è corposo e propone di tutto: mobili, cristalli, pentole, porcellane, materassi, elettrodomestici con marchi notissimi e ovviamente detersivi. «La firma – sosteneva - è solo per confermare che mi sono stati consegnati sia il catalogo sia il campione-omaggio».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 16 Maggio 2019, 07:30 - Ultimo aggiornamento: 16-05-2019 07:30

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO