Sanità, siglato il patto Senigallia-Russia
Aliotta: «Volano per il nostro territorio»

Domenica 14 Luglio 2019
SENIGALLIA - Dalla cura delle dipendenze nascono nuove opportunità di crescita per il turismo sanitario. Ieri mattina presso la casa di cura Villa Silvia è stato presentato il progetto promosso da San Nicola Gestione Sanitaria, in collaborazione con Raphael Consulting, per pazienti russi o russofoni. Si sviluppa attraverso trattamenti residenziali per la cura, l’assistenza e la riabilitazione dalle dipendenze e diagnostico-ambulatoriali per chi è in Italia per lavoro o in vacanza, presso la casa di cura Villa Silvia a Senigallia.

 

Siglato quindi il primo accordo quadro di cooperazione tra Raphael Consulting, società specializzata in servizi medicali rivolti esclusivamente ai cittadini russi, e San Nicola Gestione Sanitaria. Promotore dell’iniziativa, Filippo Aliotta, Amministratore delegato di San Nicola Gestione Sanitaria. “”Il turismo sanitario può e dovrebbe rappresentare un volano importante per la crescita del nostro territorio – ha spiegato Aliotta - . Abbiamo avviato da tempo un percorso virtuoso, che ha ottenuto risultati significativi con pazienti inglesi ed olandesi, i quali hanno potuto beneficiare del nostro programma di cura.

Partendo proprio da questo trascorso positivo, abbiamo voluto allargare anche a pazienti russi””. Il turismo russo nelle Marche ha fatto registrare, per le strutture ricettive, un totale di 65.286 presenze nel 2017 con 12.728 arrivi, mentre nel 2016 le presenze erano state 60.466. “”Un’opportunità molto importante per il territorio - ha dichiarato il Console della Federazione russa ad Ancona Marco Ginesi -, ci mettiamo a disposizione affinché il progetto possa ottenere i risultati che merita””. I pazienti potranno essere sottoposti alla terapia della stimolazione magnetica transcranica, con protocolli idonei a seconda della tipologia di dipendenza.

”Questo accordo internazionale tra Marche e Russia rappresenta l’ennesima occasione per ribadire il valore, l’impegno e il livello che la sanità marchigiana offre – le parole di Luca Ceriscioli, presidente della Regione -. Noi siamo orientati verso il mercato russo perché sa riconoscere la qualità e la Regione Marche esprime qualità””. Soddisfazione anche dal sindaco Maurizio Mangialardi che ha ricordato l’importanza delle cure sanitarie per il turismo, come nel caso della dialisi estiva che viene offerta a Senigallia ai pazienti dializzati che possono trascorrere le vacanze in città. © RIPRODUZIONE RISERVATA