Casa di riposo assediata: allarme Covid tra gli ospiti. Paura in tutto il paese

Martedì 24 Marzo 2020
Casa di riposo assediata: allarme Covid tra gli ospiti. ​Paura in tutto il paese

SAN MARCELLO  - E’ allarme Covid-19 alla Casa di riposo di S.Marcello, dove risultano ben nove contagiati tra gli ospiti della struttura. A informare la cittadinanza sulla grave situazione è il sindaco Graziano Lapi, che nella pagina Facebook del Comune di San Marcello decide di fare il punto della situazione, cercando comunque di rassicurare i cittadini sulla gestione sanitaria dei contagiati. «Devo purtroppo informarvi che nove ospiti della casa di riposo sono risultati positivi al Covid-19 dopo i tamponi eseguiti venerdì dal Servizio sanitario di prevenzione e protezione – scrive il sindaco - ho interessato da subito tutti i servizi sanitari provinciali e regionali, oltre alla Protezione Civile, allo scopo di avviare, per quanto di competenza, i protocolli operativi e di salvaguardia in queste situazioni. La situazione dei soggetti risultati positivi, isolati nella struttura, è al momento sotto controllo medico e non ci sono allo stato attuale particolari criticità».

LEGGI ANCHE:

Fileni dona mezzo milione di euro per l'emergenza Coronavirus

Il sindaco rassicura sulle condizioni delle persone risultate positive, costantemente monitorate. E lo fa anche per sciogliere la tensione all’esterno della struttura residenziale e di accoglienza di via Matteotti, dove da almeno due settimane con le restrizioni imposte dall’ordinanza contro la diffusione del Coronavirus, erano già state vietate le visite dei parenti. La notizia dei contagi ha destato un certo allarme e preoccupazione in paese. «Va detto – precisa il sindaco - che sono circa due settimane che la casa di riposo di San Marcello aveva attuato procedure di prevenzione vietando l’ingresso alla struttura a parenti ed esterni. Come Comune siamo in continuo contatto e collaborazione sia con i servizi sanitari che con la cooperativa che gestisce la casa di riposo, per qualsiasi evenienza e necessità. Stiamo facendo tutto il possibile insieme ai servizi preposti per gestire al meglio questa difficilissima situazione di emergenza. Vi terremo informati». Il Comune ha anche disposto la chiusura di parchi e giardini pubblici, spazi gioco, il cimitero. Ridotto il personale degli uffici comunali al minimo, attivato con i volontari un servizio di spesa a domicilio per chi è solo e in difficoltà.

Ultimo aggiornamento: 10:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA