Donate 16 culle neonatali al Salesi di Ancona. Come migliora la vita per le neo mamme

Donate 16 culle neonatali al Salesi di Ancona. Come migliora la vita per le neo mamme
Donate 16 culle neonatali al Salesi di Ancona. Come migliora la vita per le neo mamme
3 Minuti di Lettura
Martedì 28 Giugno 2022, 09:45

ANCONA Facilitare la fase di allattamento e il processo di imprinting tra mamma e neonato. A questo serviranno le 16 culle neonatali del valore complessivo di 17.500 euro, consegnate alla Clinica Ostetrica e Ginecologica del Salesi di Ancona.

Le culle sono il frutto di una donazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, in collaborazione con la Fondazione Salesi e l’associazione Patronesse. La loro particolarità sta nell’essere mobili e dotate di un carrello ad altezza variabile con sistemi di fissaggio al letto. Sono inoltre completamente trasparenti per garantire il pieno controllo del neonato. Tutto ciò consente alla mamma di occuparsi del bambino fin dalla nascita, avendolo accanto a sé 24 ore su 24.

La relazione mamma bambino

«Dormire a contatto con il bimbo fin dai primi momenti di vita determina il reciproco riconoscimento e accelera la relazione mamma-bebè, - spiega la coordinatrice della Clinica, Simonetta Silenzi -. Il bambino, sentendo la vicinanza della mamma, è rassicurato, mentre la mamma impara a rispondere tempestivamente ai suoi bisogni. Inoltre, a lungo termine, proprio grazie al legame istaurato, i neonati presentano meno rischi di essere maltrattati o abbandonati». Inoltre questa culla permette anche alla mamma di prendere il piccolo in braccio, allattarlo al seno e accudirlo, senza doversi alzare dal letto: vantaggi utili in caso di un lungo travaglio o di un parto cesareo. «Fondazione Salesi e Patronesse hanno condiviso insieme un progetto che serve ad umanizzare ulteriormente il percorso nascita, sostenendo la Clinica, ma soprattutto il progetto di sviluppo del nuovo Salesi. Questo è soltanto il primo passo di una collaborazione che proseguirà mettendo sempre al centro il benessere della mamma e del bambino» il commento di presidente e direttore della Fondazione Salesi, Antonello Maraldo e Laura Mazzanti, nonché del presidente dell’associazione Patronesse, Milena Fiore

© RIPRODUZIONE RISERVATA