Raccolta differenziata da record
Sirolo arriva ad un eccezionale 78%

Martedì 26 Aprile 2016
Raccolta differenziata da record Sirolo arriva ad un eccezionale 78%

SIROLO - Da uno scarso 28% ad un abbondante 78% nei soli primi tre mesi del 2016. E’ la percentuale di raccolta differenziata del Comune di Sirolo che è passato da un media mensile pari a 27,49% del mese di gennaio ad una di 78,42% di marzo, grazie alla piena attivazione del servizio di raccolta dei rifiuti “Porta a Porta” che si è reso completamente operativo con la graduale e completa eliminazione dei cassonetti stradali. 

Un eccellente risultato in linea con l’ottimo andamento del Porta a Porta relativo al mese di marzo anche per i Comuni di Camerano, Castelfidardo, Chiaravalle, Filottrano, Montemarciano, Monte San Vito che segnano tutti valori uguali e superiori al 70% . Nel dettaglio, a marzo 2016 Camerano si attesta al 78,33%; Castelfidardo al 78,28%; Chiaravalle al 75,79%; Filottrano al 69,82%; Montemarciano all’ 81,97%; Monte San Vito all’ 81,32%. 

Soddisfazione espressa da Valentina Di Zio, responsabile Relazioni Esterne e Comunicazione della Rieco S.p.A., che ha commentato: «Prosegue il percorso virtuoso avviato e consolidato nei Comuni serviti da Rieco. Le belle percentuali di Raccolta Differenziata raggiunte confermano l’ottima sinergia creata con  tutti i soggetti coinvolti nell’organizzazione del servizio di raccolta».

«Per ottenere questi risultati puntiamo anche», ha spiegato, «su una continua comunicazione con i cittadini, attraverso incontri informativi, attività di sensibilizzazione nelle scuole, il sito internet e l’aggiornamento costante dei nostri canali social. Inoltre, abbiamo sviluppato servizi gratuiti per gli utenti: la Riuseria on line, una piattaforma web per lo scambio gratuito di oggetti che sta avendo un ottimo riscontro, l’ Ecosportello telematico e la Green Card, una tessera con cui gli utenti possono usufruire dei servizi del sistema di raccolta rifiuti. Infine, stiamo perfezionando una App Rieco per consolidare ulteriormente il rapporto con i cittadini e per rendere loro sempre più semplice l’accesso a tutte le informazioni utili».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA