Portonovo, ecco i newjersey: meno spazio per i parcheggi. Alla Torre dimezzati i posti

Portonovo, ecco i newjersey: meno spazio per i parcheggi. Alla Torre dimezzati i posti
Portonovo, ecco i newjersey: meno spazio per i parcheggi. Alla Torre dimezzati i posti
di Stefano Rispoli
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Luglio 2022, 04:00

ANCONA -  Sta per arrivare la mannaia sui parcheggi a valle di Portonovo. Entro questa settimana ci sarà un consistente taglio dei posti disponibili per le auto, ma soprattutto per gli scooter, che andrà ad incidere profondamente sulla disponibilità complessiva.  

Una scelta che, senza opportuni filtri a monte, rischia di accentuare la confusione che si è verificata fino ad ora, dato che i posti disponibili non sono certo sufficienti per soddisfare la domanda. Si teme un aggravio del traffico e un aumento di pericoli per la circolazione visto che è assolutamente inesistente il filtro a monte: tutti continuano a scendere nella baia anche quando il semaforo rosso indica il soldout dei posteggi.


Il pericolo 


L’accelerazione voluta dalla prefettura nasce dal rapporto dei vigili del fuoco, secondo cui c’è un elevato rischio di incendi, aggravato dalla siccità di questo periodo, per la presenza di auto, moto e scooter parcheggiati troppo vicino alla vegetazione. Continuità che potrebbe innescare appunto lingue di fuoco in una zona delicatissima e critica, con una sola strada per l’entrata e per l’uscita. 
Ieri sono spuntati i primi new jersey bianchi e rossi che dovrebbero essere posizionati nei parcheggi entro la settimana: domani è previsto un nuovo sopralluogo con i vigili del fuoco, i tecnici del Comune e l’assessore Stefano Foresi. Una quantificazione precisa ancora non c’è, ma a grandi linee i posti auto verranno dimezzati al park della Torre, mentre al Lago Grande sparirà l’area a pagamento per i motorini. 


Il dettaglio 


Ma ecco il dettaglio. Alla Torre non sarà più possibile parcheggiare nell’ultima piazzola che conduce al Clandestino, su ambo i lati, per circa 25 posti in meno. Verrà interdetta tutta la zona che confina con la vegetazione a sinistra in entrata (altri 20-25 posti in meno) e pure quella riservata ai motorini. Dunque, il park che conta 150 posti verrà quasi dimezzato. Stesso discorso per l’area a sinistra prima di arrivare al parcheggio, dove sostano gratuitamente decine di scooter. In questo caso il new jersey, a una distanza di un metro e mezzo dalla vegetazione, sarà posizionato in tutto l’arco: si perderà il 50% dei posti. Al park Lago Grande, che attualmente ospita 180 posti auto, verrà chiuso lo spazio a pagamento in fondo a sinistra riservato agli scooter, visto che l’intera area è immersa nella vegetazione. Verrà tagliata almeno una trentina di posti auto, quelli situati tra l’ingresso posteriore del Seebay e il park degli scooter.

«Ma per avere un quadro esatto di quanti posti andranno perduti bisognerà attendere il posizionamento dei new jersey - dice Riccardo Castriota della Cooperativa Atlante che ha in gestione i parcheggi -. Solo allora si potrà avere un conteggio preciso, ma la perdita è consistente». Per quanto riguarda i parcheggi privati, dovranno dotarsi di estintori e di bocchette antincendi. Stesso discorso al campeggio comunale della Torre che, peraltro, è già dotato di un vero e proprio piano antincendi. Gli operatori sono fortemente preoccupati perché, al di là del rispetto delle dovute regole di sicurezza, questa novità arriva proprio a ridosso del clou della stagione e temono che invece di risolvere il caos della viabilità non faccia altro che aumentarlo, considerato che le auto continueranno a scendere come prima, ma con meno disponibilità di posti. Senza dimenticare che anche i parcheggi a monte (285 posti allo scambiatore e 500 nelle due aree private) si esauriscono facilmente, specie nel weekend e nel mese di agosto. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA