Porto Recanati, si ubriaca nello chalet:
ragazzina 17enne in coma etilico

Domenica 25 Agosto 2019 di Emanuela Addario

PORTO RECANATI - Si ubriaca durante una serata in compagnia di amici in uno chalet del lungomare nord di Scossicci. Trasportata in coma etilico all’ospedale di Civitanova una17enne dell’anconetano. La ragazzina non è in pericolo di vita.

Notti di fuoco e abuso di alcol. Quattordicenne in coma etilico

Attimi di paura la scorsa notte durante una serata all’insegna della musica e del divertimento. La giovane è arrivata con una comitiva di amici per trascorrere sul litorale della città una delle tante sere d’estate prima del ritorno sui banchi di scuola.
 
Il gruppetto di adolescenti ha scelto come meta uno degli chalet di Scossicci dove ad attenderli c’erano altri amici. Musica, balli e spiaggia era il tema della serata. Tutto sembrava svolgersi per il meglio quando ad un tratto, in pieno divertimento, la ragazzina si è sentita male ed ha provato ad uscire dal locale crollando a terra senza più dare più segni di vita. A soccorrerla immediatamente i titolari ed il personale dello chalet e i compagni della serata che hanno subito chiesto l’intervento del 118. Sul posto è arrivata la Croce Azzurra di Porto Recanati e la medicalizzata di Recanati che hanno constatato lo stato di ubriachezza della giovane. Dopo i le prime cura la ragazzina è stata trasportata all’ospedale di Civitanova. Rintracciati immediatamente i genitori. Con tutta probabilità la giovane è arrivata allo chalet già ubriaca visto che i titolari dello stabilimento balneare in questione usualmente adottano regole estremamente ferree sulla somministrazione di alcolici ed hanno chiaramente vietato ai propri dipendenti la vendita di cocktail a base di alcool a minorenni. E’ diventato ormai usuale per gli adolescenti arrivare nei locali, dove sanno bene gli è impedita la somministrazione di alcolici a minorenni, ubriachi. Durante questo periodo di ferragosto tanti i ragazzini che hanno fatto carrelli di scorta di birre e alcolici per poi bere sulla spiaggia in compagnia. Cresce sempre di più la preoccupazione da parte dei genitori per l’uso smodato da parte dei propri figli adolescenti di alcolici. Sul posto è intervenuta anche la pattuglia dei caraninieri in servizio notturno sul territorio comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA