Funerali a Pianello, folla per l'ultimo saluto alle vittime dell'alluvione. La fidanzata di Andrea Tisba: «Ti aspetterò per sempre». Acquaroli in silenzio

Funerali a Pianello, folla per l'ultimo saluto alle vittime dell'alluvione. La fidanzata di Andrea Tisba: «Ti aspetterò per sempre». Acquaroli in silenzio
Funerali a Pianello, folla per l'ultimo saluto alle vittime dell'alluvione. La fidanzata di Andrea Tisba: «Ti aspetterò per sempre». Acquaroli in silenzio
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 21 Settembre 2022, 18:41 - Ultimo aggiornamento: 19:03

OSTRA - Una folla si è radunata e ha atteso il passaggio dei carri funebri nel complesso sportivo di Pianello di Ostra, per dare l'ultimo saluto ad Andrea e Giuseppe Tisba (padre e figlio), Diego Chiappetti e Ferdinando Olivi, morti la sera del 15 settembre, quando la piccola frazione è stata invasa da acqua e fango.Il giorno del dolore: dopo la funzione, i quattro feretri delle vittime dell'alluvione di Pianello di Ostra, in lutto cittadino, hanno lasciato il piccolo stadio comunale per dirigersi verso il cimitero del paese. A precedere l'uscita delle bare è stato il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, che ha preferito non rilasciare dichiarazioni.

L'amore di Emma per Andrea

«Ti ho fatto attendere tante volte, ma adesso sono io ad aspettare te e non dovrai avere fretta, perché io ti aspetterò per sempre». Le parole di Emma, la fidanzata di Andrea Tisba, il 25enne di di Pianello di Ostra morto insieme al padre Giuseppe, di 65 anni, sono dei macigni. Emma si è rivolta ai presenti e ha parlato di Andrea con il tempo del presente, come se lui fosse ancora accanto a lei. La ragazza ha raccontato piccoli aneddoti della loro vita insieme. E se all'inizio del suo discorso ha detto di aver «conosciuto l'amore» grazie a questo ragazzo, ha concluso ringraziandolo per averle dato il loro «piccolo infinito».

Una fiaccolata per Mattia

A San Lorenzo in Campo alle 20.30 si svolgerà una fiaccolata di vicinanza e solidarirtà per il piccolo Mattia Luconi, 8 anni, disperso da sei giorni, dopo essere stato travolto dalla piena del Nevola. Il sindaco Davide Dellonti spiega: «Una iniziativa per dimostrare vicinanza alla famiglia». Ritrovo alle 20.30 nelle due piazzette antistanti il Municipio, piazza Umberto I e piazza Verdi, e poi partenza alle 21, passando per le vie del centro, davanti alla casa di Mattia per concludersi in Basilica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA