Biden e Macron a cena insieme, lo chef stellato è osimano: presidenti e first lady ospiti nel ristorante di Trabocchi a Washington

I presideni Biden e Macron e le first lady a cena nel ristorante dello chef osimano Fabio Trabocchi
I presideni Biden e Macron e le first lady a cena nel ristorante dello chef osimano Fabio Trabocchi
di Giacomo Quattrini
3 Minuti di Lettura
Domenica 4 Dicembre 2022, 02:40 - Ultimo aggiornamento: 15:21

OSIMO - I presidenti di Fancia e Stati Uniti a cena da un osimano. La foto di Joe Biden con l’omologo francese Emmanuel Macron e le rispettive first lady a tavola in un ristorante italiano di Washington ha fatto il giro del mondo. Quel ristorante, “Fiola Mare” a Georgetown, elegante quartiere di Washington, con vista sul canale Potomac, è di Fabio Trabocchi, osimano di 48 anni. Il suo lussuoso locale nella capitale americana è uno dei preferiti da Biden, che lo ha scelto per ospitare la coppia presidenziale francese giovedì sera, twittando poi la foto con il commento «Stiamo dando il benvenuto ad alcuni amici venuti in città». 

Partito da Osimo come giovane chef a 21 anni, Trabocchi è titolare di una catena di 8 ristoranti negli States. E’ qui che ormai vive in con la famiglia e i suoi tre figli. Avviati nel 2011, i ristoranti “Fiola” (dal dialetto anconetano, “figliola”) hanno avuto un grande successo per il menù ricercato, fatto di prodotti essenziali e genuini che coniugano la tradizione italiana, marchigiana in particolare, alla cucina contemporanea. Danno lavoro a circa 600 dipendenti e quello di Washington dove hanno cenano Biden e Macron è il gemello del principale “Fiola”, a due passi dalla Casa Bianca, che ha ricevuto la stella Michelin 2021 ed è stato premiato dalla guida 50 Top Italy come secondo miglior ristorante italiano nel mondo.

Non è un caso, dunque, che tanti vip, come Barack Obama, ne siano clienti abituali. Il legame di Trabocchi con le Marche non è mai venuto meno. La sua famiglia è originaria di Santo Stefano, la piccola frazione arroccata tra Osimo e Offagna. Ed è su quella collina che Fabio sogna di ritirarsi tra 20 anni, come ha rivelato la vicesindaco Paola Andreoni presentando le motivazioni che hanno portato il Comune a premiare lo chef durante la cerimonia di civiche benemerenze 2021.

A ritirare il premio nella categoria “Osimani nel mondo”, voluta da Andreoni che ne ha fatto una rubrica sul proprio blog, era stata la sorella di Fabio, Claudia Trabocchi, da qualche tempo trasferita in Romagna, mentre lui era video collegato dall’America. In merito alla cena presidenziale dell’altra sera, Trabocchi ci racconta: «Vari personaggi del mondo politico e dello spettacolo vengono da noi, ma abbiamo una necessaria discrezione sull’identità dei nostri ospiti e sulle loro abitudini culinarie». Dunque non ha potuto rivelare i piatti ordinati da Biden e Macron. Tuttavia conferma: «Questa estate sono stato ad Osimo e Sirolo per le vacanze estive, è sempre bello tornare, cerco di farlo ogni anno. Investire nella Riviera del Conero? Se si presentasse l’opportunità giusta, magari». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA