Entra col visto turistico e non se ne va più: clandestino sorpreso a giocare alle slot machine

Mercoledì 22 Gennaio 2020
Osimo, entra col visto turistico e non se ne va più: clandestino sorpreso a giocare alle slot machine

OSIMO – Un albanese senza fissa dimora e con saltuari lavori in nero nel settore edile è stato sorpreso dalla polizia di Stato a giocare con una slot machine in un locale del centro e segnalato per clandestinità alle autorità competenti per avviare l’iter di rimpatrio. A finire nei guai è stato un albanese di 47 anni, clandestino in Italia.

LEGGI ANCHE:
Violenza sessuale in piscina su bambini di 11 e 13 anni: condanna confermata all'operaio

Macerata, libri scolastici fotocopiati e rivenduti a prezzo scontato: denuncia e multa da 170mila euro a due copisterie

E' proprio all’interno dei una sala giochi del centro di Osimo che hanno rintracciato il 47enne cittadino albanese sprovvisto di titolo per soggiornare regolarmente sul territorio nazionale, intento a giocare alle slot machine. L’uomo, senza una residenza già in passato era stato in Italia a più riprese. Nel Belpaese ci era rientrato poi nel 2017 per motivi turistici, scaduti i quali si è illegalmente trattenuto senza regolarizzare la propria posizione. Dalle ricostruzioni del commissariato di piazza Marconi sembra che durante la permanenza in Italia si sia mantenuto svolgendo dei piccoli lavori abusivi come operaio edile e si spostava con una macchina di sua proprietà ma senza revisione. L’albanese oltre alla multa per l’auto non revisionata, è stato dunque deferito all’autorità giudiziaria per il reato di clandestinità e nei suoi confronti il Prefetto di Ancona ha già emesso il provvedimento di espulsione dall’Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA