Due Ferrari da 700mila euro distrutte: doppio schianto a 130 all'ora. Feriti (e multati) i proprietari

Osimo, le supercar finiscono contro la recinzione di una villa e una prende fuoco

Sfida a tutta velocità, due Ferrari impazzite: schianto a 130 all ora ripreso in diretta. Guarda i video
Sfida a tutta velocità, due Ferrari impazzite: schianto a 130 all’ora ripreso in diretta. Guarda i video
di Giacomo Quattrini
3 Minuti di Lettura
Domenica 5 Marzo 2023, 03:35 - Ultimo aggiornamento: 23:51

OSIMO - Dal video che poi è spopolato sul web la velocità è apparsa eccessiva, come se i due amici in vacanza nelle Marche si stessero divertendo a sfidarsi con due bolidi. Due Ferrari fiammanti, una rossa a benzina che precedeva e una blu ibrida: valore complessivo, quasi 700mila euro. Solo che non erano nell’autodromo di Monza e non c’era in corso una gara tra auto sportive. Erano in via Molino Basso, vicino al parco commerciale La Coccinella. 

 
Il rettilineo-trappola


Un rettilineo che collega da una parte la rotatoria su via Montefanese, dall’altra via Molino Mensa.

Qui verso le 12 di ieri le Ferrari guidate da due turisti del nord Europa hanno viaggiato ad almeno 130 km/h. Dirigendosi verso il bivio con via Molino Mensa le due supercar non sono riuscite a prendere la curva a sinistra. Hanno tirato dritto decollando nel campo: un piccolo rialzo del terreno che le ha catapultate una dietro l’altra addosso alla recinzione di una nuova e lussuosa villa. Una ha rischiato di finire nella piscina. Proprio le immagini della videosorveglianza della villa hanno immortalato lo spettacolare fuoristrada, con la prima Ferrari rossa che si è schiantata sul muro perimetrale e l’altra blu che è letteralmente volata contro la recinzione. Diversi i pezzi di carrozzeria, anche di grosse dimensioni, finiti nel giardino e dentro la piscina, dove per fortuna in quel momento non c’era nessuno.

Miracolati i due conducenti delle Ferrari. Quello con la F12 Berlinetta rossa (valore 300mila euro), un olandese di 56 anni (I.C.P.M. le sue iniziali) è uscito da solo dall’abitacolo, praticamente illeso. A bordo della SF 90 blu (valore 400mila euro) c’era una coppia belga, D.V.L. di 47 anni e la compagna, K.B. di 38 anni, entrambi rimasti feriti nell’impatto con la recinzione, talmente violento che la supercar ha preso fuoco, ma entrambi sono riusciti a mettersi in salvo. Inizialmente si era alzata da Torrette l’eliambulanza, ma poi i soccorritori arrivati con l’automedica dall’ospedale di Osimo, constatato che i feriti non erano gravi, l’ha fatta rientrare. Sul posto per i rilievi la polizia locale di Osimo, che ha non ha trovato alcuna traccia di frenata sull’asfalto, come poi confermato dal video della sorveglianza privata. A quanto pare si tratta di amici che erano in villeggiatura nella zona, ospiti di un imprenditore.

La Ferrari rossa risulta di proprietà dell’olandese che la guidava, mentre in quella blu nell’incendio sono andati distrutti i documenti. La polizia locale deve risalire all’intestatario, oltre che interrogare l’autista che ieri sera ancora era in osservazione a Torrette. Ai due conducenti è stata emessa la multa per perdita di controllo del mezzo (sanzione amministrativa irrisoria da neanche 100 euro se scontata per pagamento immediato), mentre l’eccesso di velocità può essere contestato solo con la strumentazione tecnologica.

Gli agenti comunque approfondiranno per capire se ci sono gli estremi penali della corsa clandestina tra i due. Di certo sui social ieri sono stati tantissimi i messaggi di sdegno per il rischio corso. Sul posto anche il sindaco Pugnaloni che ha parlato col titolare della villa danneggiata assicurandogli che chiederà di installare un guardrail a protezione della curva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA