Padre Giovanni Ciccola stroncato da un malore. Il dolore dei francescani: «Era pieno di umanità»

Martedì 20 Aprile 2021 di Giacomo Quattrini
Padre Giovanni Ciccoli stroncato da un malore. Il dolore dei francescani: «Era pieno di umanità»

OSIMO  - La comunità dei frati minori conventuali di Osimo che presiedono il Santuario di San Giuseppe da Copertino è in lutto per la morte di Padre Giovanni Ciccola. Fino a pochi giorni fa stava continuando a prestare servizio con grande animo, celebrando messa venerdì e poi sabato nei confessionali, ma un malore domenica lo ha stroncato all’età di 92 anni.

LEGGI ANCHE:

Autista di scuolabus sconfitto dal Covid, addio a Pasquale Castellano: due città lo piangono

 

I frati francescani di Osimo lo ricordano come «buono e affabile, innamorato di Dio e della Madonna, sensibile, delicato, pieno di umanità nel servire i fedeli, soprattutto nel sacramento della penitenza». Padre Giovanni Ciccola ha vissuto la sua esperienza francescana e sacerdotale in diversi conventi della Provincia, poi per molti anni a Roma come confessore nella Basilica di San Pietro, infine ad Osimo, dove era da ormai una dozzina di anni. «E’ deceduto dopo aver chiesto e ricevuto il sacramento dell’Unzione, affidandosi al Signore e a sua Madre» hanno scritto i frati nel manifesto funebre. I funerali si terranno oggi alle 16 nella Basilica di San Giuseppe da Copertino, seguirà poi la tumulazione nella tomba dell’Ordine dei frati minori conventuali al cimitero Maggiore. Alla notizia, diffusa ieri anche sui social dai frati, in tanti fedeli hanno manifestato affetto e cordoglio, compresi alcuni rappresentanti politici locali.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA