Spaccia droga ai ragazzini nel vicolo: nuovo arresto per il pusher 19enne

Domenica 19 Settembre 2021 di Federica Serfilippi
Spaccia droga ai ragazzini nel vicolo: nuovo arresto per il pusher 19enne

OSIMO - Lo scorso giugno era stato arrestato dai carabinieri di Filottrano perché attendeva dalla Spagna un pacco contenente due etti di hashish, ordinati probabilmente online e sotto falso nome. Venerdì pomeriggio, c’è ricascato: è stato ammanettato – questa volta dalla polizia di Osimo – mentre cedeva in vicolo Niccoli alcune dosi di hashish a un 16enne. 

 

Le indagini

Non finiscono mai i guai di un 19enne osimano, arrestato due volte negli ultimi tre mesi sempre con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Già nel 2019, quando era ancora minorenne, era stato arrestato dalle forze dell’ordine per il possesso di stupefacenti. L’altro giorno gli agenti del Commissariato locale gli hanno sequestrato dieci grammi di hashish dopo aver fermato una compravendita a pochi passi dalla centralissima piazza Marconi. L’acquirente sarebbe stato un 16enne osimano in cerca di “fumo” per lo sballo del weekend. Proprio secondo le ipotesi investigative della polizia, il 19enne (attualmente disoccupato dopo un lavoretto stagionale, vive con i genitori) avrebbe smerciato soprattutto a ragazzi minorenni. Dove? Nel centro storico di Osimo. Gli agenti sono arrivati a fermarlo dopo una serie di appostamenti e pedinamenti. Elementi investigativi che hanno portato a presupporre come il 19enne fosse diventato una sorta di punto di riferimento per la vendita di hashish a giovani e giovanissimi. Ieri mattina è stato portato in tribunale per la direttissima. Il giudice Carlo Cimini ha convalidato l’arresto. Come misura cautelare, il pm Giovanni Centini aveva chiesto il carcere. Provvedimento attenuato: il pusher, difeso dall’avvocato Paolo Mengoni, andrà ai domiciliari fino alla prossima udienza, fissata per il 13 ottobre. Il 19enne, incensurato, si trovava a piede libero perché dopo l’arresto di giugno, il tribunale lo aveva rimesso in libertà senza alcuna misura cautelare. 
Il precedente
Allora, era stato arrestato insieme ad un suo amico a un punto di ritiro di Filottrano, mentre era intento a ritirare un pacco proveniente dalla Spagna e contenente due etti di hashish. Era stato il gestore nel negozio a lanciare l’allarme, dopo aver sentito un odore acre provenire dalla scatola. Questa volta, il 19enne è stato fermato in flagranza e nella città dove vive. Stando a quanto emerso, gli agenti erano più che certi di trovare il 19enne nei pressi di piazza Marconi. Come hanno visto un contatto tra lui e il cliente minorenne, è scattato il blitz. Addosso, il pusher aveva 10 grammi di hashish, divisi in dosi e pronte per lo smercio. A casa sono stati trovati soldi di dubbia provenienza. Ma le indagini articolate del Commissariato hanno portato anche a cristallizzare il modus operandi del giovane pusher. Da quanto accertato, è emerso che talvolta avrebbe utilizzato per lo smercio di hashish una ragazza minorenne. Avrebbe fatto da tramite tra lui e i clienti, quasi tutti sotto i 18 anni. Un modo, probabilmente, per scaricare la responsabilità ed evitare guai maggiori, sotto la convinzione che un procedimento al Tribunale dei Minori possa essere meno gravoso di quello portato avanti dalla procura ordinaria. Almeno per il prossimo mese, il pusher rimarrà ai domiciliari. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA