Raid dei ladri. Il racconto di una vittima: «Mi hanno svegliato i rumori, li ho trovati accanto al letto. Che paura per i bambini»

Domenica 2 Agosto 2020 di Giacomo Quattrini
Raid dei ladri. Il racconto di una vittima: «Mi hanno svegliato i rumori, li ho trovati accanto al letto. Che paura per i bambini»
OSIMO Continua l’ondata di furti in Valmusone. Iniziata nei giorni scorsi soprattutto tra Loreto e Numana è proseguita nelle ultime ore all’Aspio, nell’omonima via al confine tra Osimo e Ancona. Verso le 2,45 della notte tra venerdì e sabato tre malviventi si sono introdotti in due appartamenti della zona residenziale dopo il ponte autostradale scendendo da San Biagio. A notte fonda sono riusciti ad entrare facilmente al piano terra e anche nell’appartamento al piano superiore, dove le famiglie stavano dormendo con la porte finestre aperte per il gran caldo. 


 

Colpo da professionisti
Alla fine hanno portato via un magro bottino fatto di qualche decina di euro e pochi gioielli e monili d’oro, ma lasciandosi dietro una scia di paura e frustrazione. Un raid spregiudicato, da professionisti, visto che sono entrati in azione incuranti della presenza dei padroni di casa, che ad un certo punto se li sono visti accanto al letto ed hanno urlato per lo spavento, svegliato tutti i vicini, che una volta affacciati per capire cosa stesse succedendo hanno intravisto nel buio i tre balordi scappare in direzione Candia. «E’ stato terribile, ho temuto il peggio, i nostri bambini erano nella camera accanto ma per fortuna si sono svegliati solo quando ho urlato per lo spavento, almeno loro non se li sono trovati di fronte» ha raccontato ieri la donna è stata svegliata dai rumori, vedendo accanto a lei i ladri che stavano aprendo i cassetti per cercare oro e denaro. 
«Mio marito -racconta ancora la donna- si era addormentato in giardino e non si è accorto di niente, io mi sono svegliata per un rumore e li ho visti vicino a me in camera, non sono riuscita a intravedere i volti nel buio, erano di spalle, ma dall’accento e dalla parlata sembravano stranieri. Ho urlato talmente forte che ho svegliato tutti i vicini, oltre ai nostri figli che dormivano nell’altra camera. E’ incredibile, né il nostro cane né quelli dei vicini si sono accorti di nulla e non hanno abbaiato».

I cani in silenzio
Nell’appartamento al piano terra i tre ladri hanno portato via solo qualche decina di euro dal portafoglio trovato in camera «perché poi svegliandomi e urlando sono scappati di fuga e non hanno preso altro» ha rivelato la donna, ma nella casa al piano superiore erano già riusciti a prelevare dei monili d’oro, eludendo in quel caso i padroni di casa che dormivano profondamente. Sul posto è intervenuta la polizia di Stato e poi la Scientifica per i rilievi del caso. Nella zona, non ci sono molte spy-cam se non sul versante osimano. Le telecamere comunali di videosorveglianza si trovano lungo via Ancona, due nel centro abitato di San Biagio e una davanti alla tabaccheria Mazzarini poco distante da via Aspio. Questa in particolare potrebbe aver ripreso qualche movimento sospetto rendendosi utile per le indagini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA