Polizia locale, tre agenti in più. A Natale la nuova sede in centro

Sabato 21 Novembre 2020 di Giacomo Quattrini
Polizia locale, tre agenti in più. A Natale la nuova sede in centro

OSIMO  - Siamo all’anno zero per la polizia municipale di Osimo. Tra nuovi arrivi a rinforzare un organico numericamente carente, attrezzature da implementare e sede distaccata in centro storico da aprire, l’assessore alla polizia locale Federica Gatto in queste settimane ha molto da lavorare. 

LEGGI ANCHE:

Piscina senza pace, si va in tribunale: il vecchio gestore fa causa al Comune

 
In Municipio si stanno svolgendo già summit tra lei, il sindaco, il segretario comunale e il comandante della polizia locale Daniele Buscarini, anche lui una new-entry, con incarico da giugno scorso. Tema delle riunioni è proprio la riorganizzazione del comando della polizia municipale, partendo dall’organico che è in fase di ricambio generazionale da un paio d’anni. Ad oggi sono 27 le unità: oltre al comandante, 3 ufficiali, 8 ispettori, 3 sovrintendenti, 2 assistenti, 6 agenti, 2 ausiliari e 2 amministrativi (di cui uno però in aspettativa).

Tra due settimane entreranno in servizio altri 3 agenti (o sovrintendenti in base all’anzianità di servizio) che hanno superato la selezione per mobilità avviata dal Comune. Si arriverebbe insomma a 30 unità, avvicinandoci al numero previsto dalla legge di un agente di polizia locale ogni mille abitanti, dunque ad Osimo bisognerebbe averne in teoria 35. 


«I tre nuovi agenti –ha spiegato l’assessore Gatto - entreranno in servizio l’1 dicembre, e la volontà dell’Amministrazione è non solo quella di riorganizzare funzionalmente il Comando, ma anche di dotarlo di nuovi mezzi operativi», per questo «nell’elaborazione della variazione di bilancio si sta lavorando per individuare risorse per l’acquisto di un nuovo mezzo, che permetterà anche di intensificare il pattugliamento del territorio». La priorità posta dall’Amministrazione e dal comandante Buscarini in questo momento è infatti di coadiuvare i controlli delle altre forze dell’ordine cittadine per garantire il rispetto delle norme anti-Covid e per farlo al meglio servono risorse umane adeguate. Nel frattempo sono partiti anche i lavori voluti dall’amministrazione Pugnaloni nei locali affittati al piano terra del Municipio al Caffè Torrefazione G, all’angolo tra via San Francesco e piazza Rosselli. 
Qui una parte dei locali del bar saranno trasformati dal Comune, con un nuovo secondo accesso, in sede distaccata della polizia locale. 


Il consiglio di quartiere di Osimo Centro aveva infatti da tempo richiesto la presenza di agenti della municipale con una loro postazione fissa nel rione dentro le mura romane. E così il Comune sfrutterà una parte del Caffè Torrefazione G per realizzare la sede in centro della polizia locale, che stando alla Gatto verrà inaugurata entro Natale. «Il nuovo ufficio in centro –rivela l’assessore- è in fase di ultimazione, i lavori sono pressoché terminati: darà la possibilità di una maggiore presenza in centro storico e potrà essere anche un front office per i cittadini e i turisti». Non è ancora chiaro però quali servizi potranno esserci espletati e gli orari di apertura: «Questo ancora dobbiamo organizzarlo poiché –ribadisce Gatto- con la pandemia al momento la priorità è il controllo del territorio ed il rispetto delle norme anti-Covid».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA