In ospedale con la coperta bruciata
La foto sui social infiamma il dibattito

Sabato 24 Marzo 2018
OSIMO - Una coperta sporca e bruciata utilizzata per un anziano ricoverato nel reparto di Medicina del Ss. Benvenuto e Rocco. La foto pubblicata dal figlio del paziente su Facebook ha fatto molto scalpore ieri, con tanti commenti di vergogna e un dibattito di nuovo infocato sui servizi sanitari osimani. La vicenda è stata resa nota dal figlio di un 85enne osimano ricoverato da mercoledì in Medicina: «Quando sono andato a trovare mio padre in reparto l’altra mattina, alle 12,30, ho trovato quella coperta sporca e bruciata, era una cosa indecente, non so da quante ore l’avevano messa, il giorno prima non era la stessa» ha raccontato ieri il figlio dell’85enne chiedendo l’anonimato. 

A quel punto ha parlato con il personale infermieristico: «Ho fatto notare che era necessario togliere quella coperta ridotta così male, ma hanno risposto che non avevano altre coperte, che ne sono rimaste poche in reparto. Alla fine dopo aver insistito me ne hanno trovata un’altra più decente. Ma non averne più è un segnale preoccupante, dove siamo arrivati?». L’episodio fa riaccendere i riflettori sull’ospedale di Osimo in una fase tanto delicata, quella della transizione dalla Asur all’Inrca, operativa da gennaio e con alcuni dipendenti ancora incerti sul da farsi. © RIPRODUZIONE RISERVATA