Osimo, prigionieri in casa contro i furti. Iniziano i pattugliamenti notturni dei vigili

Sabato 21 Dicembre 2019
I pattugliamenti dei vigili
OSIMO L’avvio dei servizi serali di pattugliamento anche da parte della polizia municipale, ma pure nuove spycam e una richiesta di aiuto alla Prefettura. Così l’amministrazione Pugnaloni risponde all’ultima ondata di furti che si è abbattuta mercoledì a San Biagio e il giorno dopo a Abbadia. I raid hanno mandato in fibrillazione i residenti, ormai esasperati, ma anche la classe politica.
LEGGI ANCHE:
Zona sotto scacco, sei colpi in una sola sera. Residente scatta una foto: è caccia al ladro


Stretto su più fronti, dalle critiche mosse da Fratelli d’Italia e Liste civiche in particolare, il sindaco Pugnaloni con un post su Facebook ha sbottato: «Non possiamo più tollerare questa serie di furti, troppi nelle nostre frazioni. Ho chiesto aiuto immediato alle forze dell’ordine. Nel frattempo la polizia locale effettuerà servizi notturni fino a mezzanotte. Sabato e domenica pattugliamento serale nelle frazioni. Chiederò intervento al Prefetto». Ieri sera il primo dei turni fino a mezzanotte da parte degli agenti diretti dal comandante Graziano Galassi. Servizi straordinari come straordinaria è l’emergenza sotto le festività natalizie, con la percezione di sicurezza sempre più bassa. E dire che proprio martedì, nel suo saluto alla città prima del trasferimento a Rimini, il dirigente del commissariato di polizia di Osimo Giuseppe Todaro aveva parlato di un calo di furti del 42% in due anni. Le Liste civiche però replicano stizzite: «Alla faccia che i furti sono calati. Bisogna reintrodurre il servizio dei volontari che passeggiano nei rioni fino a tarda notte e segnalano di tutto. Intanto continueremo noi a farle a piedi e in auto nel triangolo Aspio Osimo Stazione San Biagio».  Ultimo aggiornamento: 07:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA