Via alle feste con la mascherina: in centro storico 77 bancarelle. Ma ci sono anche i divieti, ecco quali

Venerdì 17 Settembre 2021 di Giacomo Quattrini
L edizione 2020 delle feste patronali

OSIMO  - Saranno 77 le bancarelle che da oggi a domenica invaderanno il centro storico di Osimo, da piazza Nuova a piazza Dante. A organizzare da qualche anno la mostra mercato che ha preso il posto della classica ed amata fieretta di San Giuseppe, andata nel tempo in crisi di partecipazione e qualità, ci ha pensato il consorzio privato Teor, che seleziona i rivenditori e li distribuisce in maniera tematica. Ad esempio 17 banchi di street food prenderanno il posto in via Lionetta fino al Monumento ai caduti di piazza Nuova, animando dunque la balconata di via Saffi. 

 


Il resto degli ambulanti, circa 60 tra commercianti di abbigliamento, antiquariato e oggettistica, saranno disposti in piazza del Comune, piazza Boccolino, piazza Marconi, piazza Leopardi e piazza Dante, mentre lungo corso Mazzini ci saranno i banchi delle associazioni di volontariato. Tra queste ha annunciato la presenza Amici Animali che ne approfitterà per promuovere l’attività al canile e anche la raccolta firme contro la caccia. Le giostre invece sono già posizionate da qualche giorno in piazzale Europa alla Sacra Famiglia e in piazza Gramsci vicino ai giardini di piazza Nuova. Qui sono sorte alcune proteste per il posizionamento dei bagni chimici proprio accanto ai giochi per bambini e ai palazzi.


«Emanano un odore tremendo» denunciano i residenti, chiedendo spiegazioni su una scelta considerata infelice, ma inevitabile visto che da mesi i bagni pubblici di piazza Nuova sono off-limits per gli atti vandalici che li hanno danneggiati. Per consentire l’allestimento della fiera, già da ieri è entrata in vigore l’ordinanza della polizia locale che vieta il parcheggio in via Cialdini (dopo l’incrocio con via Giulia), in via Lionetta e via Saffi, ma da oggi e fino a domenica tutto il salotto cittadino sarà interdetto al traffico: chi salirà da via Fonte Magna dovrà proseguire per il Borgo o via San Francesco. 


In piazza del Comune infatti, dove solitamente transitano le auto, è stato allestito il palco per gli eventi patronali. Stasera spazio alle 21,15 alle civiche benemerenze, con ben 31 premiazioni. Tra queste le cittadinanze onorarie al campione olimpico Gianmarco Tamberi (che non sarà presente per il concomitante Ciriachino d’oro tributato ad Ancona) e al presidente del comitato delle persone sordocieche del Filo d’Oro Francesco Mercuri. Tre le medaglie d’oro di civiche benemerenze: Olga Em di Medici Senza Frontiere, il Panathlon Club di Osimo che festeggia 30 anni e il tenore Donato Gabriele Turchi.


Sul palco saliranno anche delegazioni delle forze dell’ordine, imprenditori, associazioni, il nastro nascente dell’atletica Angelica Ghergo e i familiari di osimani scomparsi nell’ultimo anno, come Moreno Frontalini Perpé, Raniero Gaggiotti e Giancarlo Bartolini. Stasera alle 18,30 la messa in Basilica con l’Arcivescovo Angelo Spina e a seguire la tradizionale processione con le Confraternite di Osimo e la banda che sfileranno per le vie del centro per la benedizione. In centro domani e domenica bisognerà indossare la mascherina ma già da oggi è obbligatorio il Green pass per partecipare a fiera e spettacoli in piazza. Dalle 18 alle 6 scatta anche il divieto dei contenitori d’asporto in vetro aperto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA