Osimo, trovato con l'ecstasy in tasca
Condannato a due anni il rapinatore

Venerdì 22 Aprile 2016
La rapina con lo spray aveva avuto come teatro il centro Le Coccinelle

OSIMO - Complice di bravate con il suo amico, il noto bodyguard falconarese Alex Lombardi, venne fermato dopo un rocambolesco inseguimento dalla polizia che lo trovò in possesso di mezzo etto di sostanze stupefacenti, in particolare di Mdma. Per questo l'iraniano Nik Behaim Derakhshn, 24 anni, residente a Polverigi come Lombardi, è stato condannato ieri dal tribunale di Ancona a due anni e tre mesi di reclusione più 6 mila euro di multa per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
La vicenda risale al 18 gennaio dell'anno scorso quando il 24enne assieme al 35enne Lombardi, si era portato al parco commerciale Le Coccinelle, nella periferia sud di Osimo. Stando alle indagini della polizia i due avrebbero aggredito con spray urticante una 60enne ungherese che stava risalendo in auto dopo aver fatto la spesa. Rubata la borsa alla signora, si diedero alla fuga con una Citroen, ma alcuni testimoni riuscirono a dare subito l'allarme. Così due pattuglie del commissariato di Osimo inseguirono i rapinatori fino a Villa Musone, dove li bloccarono e perquisirono. E' qui che gli agenti, diretti dal vicequestore aggiunto Mariella Pangrazi, trovarono la droga all'iraniano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA