Alunni con la valigia in mano, la scuola media trasloca all’ex supermarket

Alunni con la valigia in mano, la scuola media trasloca all ex supermarket
Alunni con la valigia in mano, la scuola media trasloca all’ex supermarket
3 Minuti di Lettura
Domenica 30 Gennaio 2022, 08:20

OFFAGNA -  L’amministrazione comunale di Offagna ha deciso che dal prossimo settembre la scuola media del paese sarà trasferita nell’ex supermercato in via Bastioni, appena fuori il centro storico. È stato annunciato ieri sul sito del Comune a chiusura della procedura pubblica avviata a inizio 2022 e conclusa il 20 gennaio, con l’intento di cercare un immobile dove traslocare la sezione, quindi tre classi, della scuola media offagnese in vista del prossimo anno scolastico. 


Il Super Coal, che era nello stesso stabile della famiglia Pierantoni, aveva chiuso i battenti a fine 2019, lasciando in sostanza il borgo medievale senza più un supermercato. Ora quell’immobile, secondo il Comune, si presta a ospitare, seppur temporaneamente, sei aule, servizi igienici e area sosta per scuolabus necessari per la scuola media, mentre l’attuale immobile sarà rimesso a nuovo. Il sindaco Ezio Capitani ha fatto sapere che «si è conclusa positivamente la manifestazione di interesse per il reperimento dei locali da desinare a scuola media» rivelando che si tratta appunto dell’ex supermercato del paese.

Una scelta originale quella di trasformare un supermarket in scuola, ma d’altronde il piccolo borgo non offriva molte alternative. E comunque il primo cittadino assicura che «i locali verranno adeguati alla funzionalità scolastica, senza alcuna conseguenza sull’attività didattica e sulla qualità del confort degli studenti e del personale». Locali che «si conta siano pronti per l’inizio del nuovo anno scolastico», a settembre insomma. L’accordo prevede che il Comune paghi al privato titolare dell’immobile un canone di locazione che però non è stato rivelato. 


In compenso, per il futuro, l’amministrazione Capitani ha fatto già sapere che «entro l’estate ci riserviamo di esercitare il diritto all’acquisto, subordinato al reperimento delle risorse necessarie, per destinarlo a ulteriori spazi da usare per servizi scolastici e altre finalità di interesse sociale». Risorse che non potranno arrivare dal bilancio comunale, visto che mutui non se ne possono prendere dopo anni di commissariamento dell’ente: semmai dovranno arrivare da Regione o ministeri. Il trasferimento della sezione di scuola media del borgo medievale all’ex Coal si rende necessaria «per consentire - ribadisce il sindaco - l’avvio dei lavori per la messa in sicurezza e l’efficientamento energetico dell’attuale plesso con i fondi, 995mila euro, recentemente ottenuti grazie alla partecipazione a un bando ministeriale».

Le scuole elementari invece resteranno regolarmente nella porzione più recente del plesso scolastico. Un’ala che venne edificata nel 2010 e che non necessità di interventi di adeguamento sismico. Tuttavia «sarà comunque oggetto - precisa Capitani - di interventi di manutenzione straordinaria per renderla opportunamente adeguata a ospitare l’intero corso delle scuole primarie». Alle medie di Offagna si iscrivono anche diversi ragazzi di San Biagio, visto che nella frazione osimana lo stesso ciclo, ospitato nella scuola elementare, ha spazio per una sola sezione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA