Offagna da brividi, i ladri sono tornati: furti in due appartamenti

Mercoledì 13 Novembre 2019

OFFAGNA - Tornano i ladri sotto la Rocca. Lunedì sera la tranquillità di Offagna è stata scossa da una serie di furti in appartamento avvenuti verso l’ora di cena. Le segnalazioni rimbalzate sui social in tarda serata sono state due. La prima, poco dopo le 19, da un residente di via Salvo d’Aquisto, una stradina della periferia offagnese neanche troppo distante dalla stazione dei carabinieri, a dimostrazione di quanto fossero intrepidi i malviventi che hanno agito. Sono entrati sul retro quando il titolare è uscito per neanche un quarto d’ora.D unque un blitz compiuto dopo aver osservato i movimenti dei padroni di casa.

Offagna, sassate alle finestre: se nessuno reagisce i ladri entrano nella casa

Il bottino è stato di svariate centinaia di euro tra oro e bigiotteria. Un altro appartamento è stato poi colpito poco più tardi nella stessa zona del borgo. Vittima in questa circostanza una anziana signora, con la figlia che sul gruppo Facebook di Offagna ha lanciato l’allarme quasi in diretta: «Attenzione! Ci risiamo. Di nuovo ladri nel nostro paese, nel tardo pomeriggio sono stati a casa di mamma!», ha scritto sollecitando i compaesani a prestare attenzione. Stesse modalità e stesso bottino in due appartamenti diversi, ma anche in altri avrebbero tentato il furto. I carabinieri indagano su questa nuova ondata, che segue quella di fine luglio, quando durante le Feste medievali furono visitate diverse abitazioni. In quel caso fu notata una Mazda nera scappare con a bordo quattro ragazzi tra i 20 e i 30 anni, che prima di colpire scagliarono pietre contro le finestre per accertarsi che in casa non ci fossero persone o sistemi d’allarme. 

 

Il sindaco Ezio Capitani da quell’ondata di furti ha iniziato a prendere in considerazione l’ipotesi di far installare anche nel borgo le telecamere di videosorveglianza pubblica. Ma c’è un problema non di poco conto: il Comune non ha i soldi per questo investimento. Così l’amministrazione Capitani sta cercando di barcamenarsi in qualche modo per avere fondi ministeriali. Bisognerebbe presentare un progetto che abbia l’ok della Prefettura e per il progetto il Comune non ha dipendenti che possano occuparsene. 

«Stiamo cercando una soluzione proprio in questi giorni –ha detto ieri il sindaco-, ho in mente un consulente esterno che possa predisporre il progetto sfruttando i canali regionali. Abbiamo già fatto dei sopralluoghi per decidere dove mettere eventualmente le telecamere». Servono 5 o 6 spy-cam per coprire sicuramente la rotatoria del bar Bixio all’ingresso di Offagna giungendo da San Biagio, così da sorvegliare anche la strada che scende verso Polverigi e lo stadio, non solo l’accesso al centro storico. E dovrebbe essere coperta anche la rotatoria tra via dell’Arengo e la provinciale 6, sul versante Osimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA