Apre lo sportello per rubare, ma nell'auto c'è una donna: le sue grida di paura mettono in fuga il ladro

Sabato 9 Gennaio 2021
I carabinieri indagano sul tentato furto a Numana

NUMANA - Ha tentato di saccheggiare un’auto, ma non si è accorto che all’interno c’era la moglie del proprietario che era andato a prelevare del denaro al bancomat. Le grida disperate della donna hanno messo in fuga il presunto ladro, a cui ora stanno dando la caccia i carabinieri di Numana. È successo ieri mattina a Marcelli.

 

Una donna ha visto correre il giovane e subito ha soccorso l’anziano che era molto agitato e in un primo momento avrebbe riferito di una tentata rapina da parte di un malintenzionato armato di coltello. In realtà, come hanno appurato i carabinieri, non si sarebbe trattato di un blitz al bancomat ma di un tentato furto in auto.


L’anziano, infatti, dopo aver parcheggiato non ha chiuso a chiave la serratura. Il giovane furfante se n’è accorto e ne avrebbe approfittato per tentare il colpo. Si è avvicinato, ha aperto lo sportello posteriore nella speranza di trovare qualcosa di prezioso da rubare, come una borsa o portafogli. Si è reso conto che nell’auto c’era la moglie del proprietario solo quando la donna si è messa a urlare di paura, così forte da costringerlo a scappare. Nella fuga, non è riuscito a rubare nulla. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA