Scatta l’allarme ragazzini terribili, tentati furti e schiamazzi. Notti insonni dei residenti che chiamano i carabinieri

Martedì 4 Agosto 2020
Controlli nella notte dei carabinieri

NUMANA - «Aggredito verbalmente, con lancio di sassi e una bottiglia di birra».

LEGGI ANCHE: Pesaro, la ripartenza post Covid dei trasporti scolastici è un rebus: non ci sono abbastanza mezzi

E’ la testimonianza di una turista di Salò che ieri su Facebook, usando uno pseudonimo, ha denunciato l’episodio ai danni del padre: «Un invalido militare reduce da ictus» in vacanza con moglie e figlia dal primo agosto in una casa in affitto sulla spiaggia in via Capri a Marcelli.

 
La donna racconta che l’anziano padre avrebbe subito attacchi fisici e verbali da un gruppo di «giovani delinquenti alterati che non ci fanno dormire ed a un qualsiasi richiamo aggrediscono verbalmente e non solo». L’episodio risalirebbe a domenica notte nel tratto di spiaggia libera compreso fra i bagni Europa e La rotonda Gigli: «Una situazione da film Arancia Meccanica» che secondo quanto riferito dalla figlia avrebbe portato l’uomo a necessitare delle cure di un infermiere professionale. 
Prima di condividere sui social il suo sfogo, la donna ha chiamato il proprietario dell’abitazione che a sua volta, alle prime luci dell’alba, ha contattato il 112. La telefonata è stata registrata alle 5.30 dal centralino della Compagnia dei carabinieri di Osimo, dove l’operatore ha raccolto i dati anagrafici dell’uomo e la richiesta di intervento per la presenza di alcuni ragazzi che avevano trascorso la nottata in spiaggia e in quel momento stavano bivaccando sui lettini del balneare Europa. 
Al comando, che negli ultimi giorni sta ricevendo diverse chiamate per schiamazzi e assembramenti nelle spiagge libere di Numana, non risulterebbero invece segnalazioni telefoniche per aggressioni fisiche. «È la nostra prima esperienza qui e siamo sotto choc – scrive la turista esasperata -. Mi avevano detto e assicurato di venire a stare bene a Marcelli, invece ho trovato l’inferno». Altre 3 famiglie che stanno soggiornando in questo periodo nella stessa via hanno lamentato la presenza di un gruppo di under 20 in arrivo da fuori città che sta rendendo le loro vacanze un vero incubo, fra notti insonni per il vociare maleducato e cumuli di spazzatura abbandonata sull’arenile. Una situazione evidenziata anche da alcuni operatori turistici, fra cui i titolari di un residence e di un b&b, che aggiungono altri episodi ai limiti della microdelinquenza, come il tentato furto da vetture in sosta e di un frigo contenente bevande da una bancarella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 08:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA