Ruba zainetti dagli ombrelloni, preso il ladro della spiaggia: è un ragazzo di 16 anni, denunciato dalla polizia

Domenica 25 Luglio 2021 di Emanuele Coppari
Le moto d'acqua Manta della polizia

ANCONA - Proseguono i controlli del progetto Mitì, disposti dal questore Giancarlo Pallini. Giorno e notte il presidio degli agenti della polizia è costante, con particolare attenzione ai centri costieri. Venerdì i controlli si sono protratti dalla mattina fino a tarda sera.

 

Nel complesso i poliziotti hanno controllato 80 persone e denunciato un 16enne d’origine nigeriana sorpreso a rubare uno zaino da un ombrellone, con dentro un paio di occhiali da sole, soldi e documenti. A dare l’allarme, il personale dello chalet di Marcelli in cui è avvenuto il furto. Il giovane in pochi minuti è stato rintracciato dagli agenti del Commissariato di Osimo, con la refurtiva, mentre era con gli amici. Tra loro, anche una 18enne nigeriana, segnalata alla Prefettura perché in possesso di alcuni grammi di marijuana. Controllati anche in mare tre natanti dalle moto d’acqua Manta della polizia.

I controlli proseguono costanti, soprattutto in riviera del Conero. A Marcelli a preoccupare sono bande di ragazzini che per ammazzare la noia si divertono a rendere difficile la vita ai residenti e a piazzare trappole in strada. Nei giorni scorsi con una transenna hanno provocato la caduta di un centauro e con una corda tesa tra i segnali stradali hanno rischiato di provocare incidenti. Il progetto Mitì della Questura, arrivato al quinto anno, durerà per tutto luglio e agosto in concomitanza del notevole afflusso turistico lungo il litorale adriatico. 

 

Ultimo aggiornamento: 26 Luglio, 09:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA