Vacanza da sogno nella villa con piscina. Ma la casa non esiste, beffate due amiche

Giovedì 13 Agosto 2020 di Arianna Carini
NUMANA - Si sono fidate del prezzo stracciato e delle foto pubblicate su Internet: quella casa per la villeggiatura sulla Riviera del Conero, un’elegante villa con piscina a due passi dal porticciolo di Numana, le aveva proprio conquistate. Peccato che la dimora estiva pubblicizzata su un noto sito di case vacanza non fosse in realtà disponibile. Insomma, una truffa impacchettata sul web con tanto di foto fasulle. L’ennesima trappola estiva, delle tante denunciate in questi giorni a carabinieri e polizia postale, in cui sono cascate due amiche bergamasche. 

 

La truffa
Dal 16 al 23 agosto, assieme alle rispettive famiglie, avrebbero dovuto trascorrere il loro rilassante soggiorno nella residenza signorile a poche centinaia di metri dal mare. Una vacanza agognata durante i mesi di lockdown che le avrebbe portate a scoprire le bellezze del Conero. Abiti estivi, costumi e prodotti solari erano pronti per essere infilati in valigia, con tutto l’entusiasmo di chi sta per raggiungere una meta da sogno tanto attesa. Sennonché, dopo aver preso accordi e versato la caparra confirmatoria, le comunicazioni con l’autore dell’inserzione si sarebbero improvvisamente interrotte. Un campanello d’allarme che martedì ha spinto le turiste a cercare maggiori informazioni direttamente fra i residenti di Numana. «Vorrei sapere se qualcuno conosce la proprietà di una villa con piscina in via Colle Ameno. Un piccolo aiuto dagli abitanti del posto per capire se partire per le vacanze....vi ringrazio tanto. Ho già pagato l’anticipo» ha scritto una delle due donne sul gruppo Facebook “Sei di Numana se…”. In molti, fra i 2300 iscritti, hanno risposto all’appello esprimendo solidarietà per l’accaduto e segnalando altri episodi avvenuti di recente nella zona, come la famiglia che martedì avrebbe scoperto di essere stata raggirata con un falso annuncio soltanto una volta raggiunta Numana, rimanendo senza alloggio proprio nella settimana di Ferragosto. 
Quella delle case vacanza è un business che miete decine di vittime ogni Estate. Anche in passato, sempre dalle parti di via Flaminia e Colle Ameno, ben tre gruppi di vacanzieri, in arrivo da fuori regione, si erano presentati all’uscio di una famiglia numanese che abita nei pressi della trattoria “Nonna Triestina”. Una dietro l’altra, in rapida successione, le famiglie si erano affacciate armi e bagagli per occupare la loro casa vacanza presa in affitto per una o due settimane. E avevano dovuto faticare parecchio, i proprietari, per far capire loro che la villa non era in locazione e purtroppo erano stati truffati. 

La brutta sorpresa
Addirittura i malcapitati avevano con sé delle foto, stampate dal sito internet in cui avevano prenotato il soggiorno, che ritraevano la bella villa numanese. Le immagini dell’esterno corrispondevano effettivamente alla facciata della dimora sopra il porto di Numana, ma gli interni non c’entravano niente. Evidentemente il truffatore aveva scattato le foto da fuori ma, non potendo entrare in una casa di proprietà, le aveva abbinate ad altre immagine di interni che con Numana non avevano nulla a che fare. Facile intuire lo sconcerto dei turisti mancati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA