Bambino sfugge al controllo dei genitori vicino al porticciolo di Numana, task force per ritrovarlo

Bambino sfugge al controllo dei genitori vicino al porticciolo di Numana, task force per ritrovarlo
2 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 07:50

NUMANA - Sono stati momenti di grande paura quelli vissuti ieri mattina a Numana, dove un bambino si è perso dopo essere sfuggito improvvisamente al controllo del genitori. L’allarme è scattato attorno a mezzogiorno e mezza nei pressi del porticciolo. A contattare il numero unico dell’emergenza territoriale 112 sono stati i genitori del bambino di undici anni, una coppia residente nella provincia di Ravenna e arrivata in riviera per alcuni giorni di vacanza. 

 
Le ricerche
Subito sono scattate le ricerche del bambino che hanno coinvolto sia i carabinieri di Numana, sia gli operatori della polizia locale guidati dal comandante Roberto Benigni. Sono stati momenti di grande apprensione perché l’undicenne aveva fatto perdere completamente le tracce di sé. Secondo la ricostruzione effettuata dalle forze dell’ordine impegnate nelle ricerche, i genitori stavano passeggiando nel porticciolo di Numana quando, all’improvviso, non hanno più trovato il figlio che si è allontanato spontaneamente, a quanto pare per giocare o attratto da qualcosa. Per venti lunghissimi minuti gli agenti della polizia locale e i militari dell’Arma hanno dato la caccia al bambino, perlustrando tutta l’area portuale ed estendendo le ricerche anche al lungomare di Marcelli, ai primi stabililementi e alla spiaggiola. Attorno alle 13 il bambino che si era smarrito è stato ritrovato: era comprensibilmente spaventato, ma è stato tranquillizzato e poi riportato dai genitori. Sospiro di sollievo e allarme rientrato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA