Nascondeva in cantina 400 spinelli
Condannato il camionista pusher

Nascondeva in cantina
400 spinelli: condannato
il camionista spacciatore
ANCONA - Lo scorso ottobre i carabinieri lo avevano beccato in auto con 25 spinelli di hashish. Quando era scattata la perquisizione domiciliare, era spuntato un vero e proprio tesoretto di droga. Circa 400 sigarette artigianali contenenti “erba” erano state rinvenute in cantina, accuratamente inserite in dei pacchetti di sigarette. Era stato anche trovato e messo sotto sequestro un panetto di hashish del peso di circa 60 grammi.

Un quantitativo troppo massiccio per non mettere le manette ai polsi al proprietario dell’appartamento dove era nascosta la droga, un camionista falconarese di 53 anni (P. B. le sue iniziali). Dopo la convalida dell’arresto, l’uomo era finito ai domiciliari per poi tornare totalmente libero. Ieri mattina, il giudice Maria Elena Cola lo ha condannato a due anni e mezzo di reclusione, riconoscendo l’ipotesi più lieve del reato di detenzione ai fini di spaccio. L’imputato, difeso dagli avvocati Gianni Baldoni e Pierfrancesco de Cadilhac, ha sempre negato di essere uno spacciatore.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 23 Marzo 2019, 06:18 - Ultimo aggiornamento: 23-03-2019 06:18

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO