Trans all’ospedale dopo una lite
Scatta la denuncia per una brasiliana

Trans all’ospedale
dopo la violenta lite
denunciata una brasiliana
MONTEMARCIANO - Transessuale brasiliana presa a bastonate da una connazionale fuori dalla sua casa al Gelso di Montemarciano, quartiere noto per la presenza di prostituite, soprattutto trans brasiliane, che ricevono i clienti in casa. L’aggressore era convinto che la vittima avesse parlato male alle sue spalle e così dopo un chiarimento sfumato gli ha rotto una mano. È accaduto nella notte tra martedì e mercoledì intorno alle 2. Sul posto si è recata un’ambulanza per soccorrere la 37enne, che ha riportato la frattura del metacarpo della mano, giudicata guaribile dai sanitari in 30 giorni.

Ad aggredirla è stata una 56enne denunciata dai carabinieri per lesioni aggravate. Il bastone con cui ha aggredito il connazionale è stato infatti considerato dai militari un’aggravante. Da verificare se lo abbia raccolto a terra oppure se lo avesse con sé con l’intento di ferire l’altra come poi di fatto è accaduto. L’aggressione è avvenuta fuori dalla casa della 37enne. Inizialmente la ferita è stata portata al pronto soccorso di Senigallia con un codice verde. Sembrava infatti all’apparenza che il gonfiore alla mano non fosse grave invece da accertamenti eseguiti nel reparto di emergenza è stata riscontrata la frattura del metacarpo. Essendo la prognosi di 30 giorni la denuncia è partita d’ufficio da parte dei carabinieri di Montemarciano senza attendere la querela della vittima.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 19 Aprile 2018, 07:35 - Ultimo aggiornamento: 19-04-2018 07:35

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO