Il mare fa paura, piazzati i blocchi
La difesa anti erosione è fai-da-te

Martedì 2 Gennaio 2018
Il mare fa paura, piazzati i blocchi La difesa anti erosione è fai-da-te

MONTEMARCIANO - Transennata una parte del lungomare di Marina per motivi di sicurezza. Spariti i parcheggi, inghiottiti dal mare, e intanto i privati corrono ai ripari, a proprie spese, rafforzando la costa con i blocchi di cemento. I residenti vivono nella paura con le paratie sempre posizionate a protezione dei garage e dei piani terra. A quasi due mesi dalla violenta mareggiata che ha spazzato via anche tratti di strada, oltre a portare le onde dentro i ristoranti e in qualche casa, la situazione resta drammatica. 

Nei giorni scorsi sono arrivati i blocchi di cemento, acquistati dal titolare del ristorante Berardi. Si è nel frattempo svolto un incontro con tra gli amministratori, residenti e dirigente regionale, per capire i tempi del ripristino delle condizioni di sicurezza. «La rete è stata messa a protezione della viabilità – spiega il sindaco Liana Serrani –. Con i rappresentanti dei residenti abbiamo incontrato il nuovo dirigente regionale. Abbiamo fatto presente la gravissima situazione che ha raggiunto l’erosione. La Regione si è presa in carico la questione e si sta dando da fare per reperire i fondi per difendere quel tratto di costa. A breve dovremmo avere una risposta su come intendano intervenire». Per i privati le spese potrebbero essere rimborsate solo se venisse riconosciuto lo stato di calamità naturale. «Ancora non lo abbiamo chiesto – prosegue il primo cittadino –. I privati intervengono per lavori a protezione delle loro strutture e non sulla strada». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA