I ladri forzano una porta in metallo e rubano sacchi di mangime per cani

I ladri forzano una porta in metallo e rubano sacchi di mangime per cani
I ladri forzano una porta in metallo e rubano sacchi di mangime per cani
di Talita Frezzi
3 Minuti di Lettura
Sabato 7 Novembre 2020, 10:08

MONTEMARCIANO  - Un furto assolutamente insolito è stato messo a segno nella notte tra giovedì e venerdì ai danni del circolo culturale e ricreativo “Agroplus Gabella”, specializzato nella vendita al dettaglio di animali da cortile, mangimi e attrezzature zootecniche. Specializzati dovevano essere anche i ladri che hanno preso di mira l’attività, situata in via Gabella, 42.

LEGGI ANCHE:

L'inquilino nota tre sospette: smascherate e prese le ladre nel condominio
 
I malviventi si sono introdotti all’interno della struttura forzando una porta in metallo posta sul retro dell’edificio, approfittando della posizione defilata e buia che si affaccia su un campo incolto, ben lontano dalla strada principale. Una zona particolarmente isolata e collocata all’estrema periferia della frazione, circostanza che - unita al buio e alla nottata nebbiosa - ha reso più favorevole l’azione criminale, portata avanti in maniera indisturbata. Presumibilmente si sono serviti di un arnese in ferro, forse un piede di porco e una volta penetrati all’interno, hanno portato via un bancale su cui erano ammassati vari sacchi di mangime per cani di grossa taglia e altri prodotti alimentari per animali.


Niente denaro, probabilmente neanche ce n’era nel ricevitore di cassa. Sono andati a colpo sicuro, come se fossero andati proprio per portare via quel tipo di bottino, il che lascia aperta l’ipotesi di un furto su commissione o destinato alla ricettazione verso un preciso canale di smercio. Il valore della merce trafugata ammonta a 2.000 euro, secondo una quantificazione del danno effettuata dal proprietario che per primo, ieri verso le 7,30 si è accorto dell’effrazione. Era appena arrivato in azienda, quando ha trovato la porta sul retro forzata e quei sacchi di mangime, che la sera prima erano stati ammassati in perfetto ordine, spariti. Ha quindi lanciato l’allarme al 112. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della locale Stazione che hanno effettuato il sopralluogo e avviato le indagini. Il danno è coperto da assicurazione.


Ma quel che lascia interdetti è la perfetta conoscenza dei luoghi e delle circostanze che i ladri hanno dimostrato di avere: hanno agito indisturbati, caricando i sacchi di mangime presumibilmente su un furgone posteggiato nelle vicinanze o su un’auto con un ampio bagagliaio. Non si sono preoccupati di essere scoperti o disturbati, ben consapevoli che la struttura non è protetta né da sistemi di allarme né da videosorveglianza. Non avrebbero lasciato tracce del loro raid, mostrando dunque di essere ladri piuttosto esperti. I Carabinieri hanno avviato le indagini del caso, dai contorni certamente bizzarri. Sembra che non sia la prima volta che ignoti mettono a segno dei furti ai danni del circolo “Agroplus Gabella”, già preso di mira anni fa dai banditi. Sembra che anche i residenti della frazione non si siano accorti di nulla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA