Il falsario dell’etilometro dopo un sorpasso pericoloso: ubriaco, bluffa sul nome. E scatta una serie di denunce

Lunedì 29 Novembre 2021 di Lorenzo Sconocchini
Il falsario dell etilometro dopo un sorpasso pericoloso: ubriaco, bluffa sul nome. E scatta una serie di denunce

MONTEMARCIANO  - Guidava sbronzo, dopo aver bevuto tre volte tanto il limite fissato dal Codice della strada per chi si mette al volante. Guidava senza patente, perché il Prefetto gliel’aveva già sospesa, sempre per aver bevuto troppo prima di guidare.

 

E quanto i carabinieri l’hanno fermato, dopo un sorpasso azzardato sulla statale Adriatica, ha tentato un bluff maldestro, fornendo le generalità di un’altra persona. Così il conducente ubriaco, un 48enne di Corinaldo, oltre che per guida in stato di ebbrezza è stato denunciato anche per sostituzione di persona e falsa attestazione a pubblico ufficiale e ha rimediato una multa per il sorpasso vietato e per guida con patente sospesa.


L’uomo era stato controllato sabato notte a Montemarciano, dai carabinieri della locale stazione, mentre viaggiava al volante di un Fiat Qubo. I militari impegnati in un posto di controllo lo avevano notato perché la sua Fiat procedeva con un’andatura irregolare e aveva appena effettuato un sorpasso pericoloso. Sottoposto a test con etilometro il corinaldese è risultato positivo, con un tasso alcolemico di 1,65 g/l. Non aveva con sè documenti d’identità e quando gli sono state chieste le generalità ha fornito quelle di un’altra persona. Poi però i carabinieri di Montemarciano sono riusciti a reperire un suo documento reale e hanno scoperto la sua effettiva identità, accertando così che la patente gli era già stata sospesa a seguito di in provvedimento del prefetto di Ancona. Sempre per guida in stato d’ebbrezza. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA