I baby bulli fanno strage di specchietti, ma il branco dei vandali è colto sul fatto

Giovedì 20 Gennaio 2022
I baby bulli fanno strage di specchietti, ma il branco dei vandali è colto sul fatto

MONTEMARCIANO - Colto sul fatto il branco di bulli di nuovo alle prese con gli specchietti. Martedì intorno alle 19 una residente l’ha sorpreso sempre in via degli Olmi a Marina di Montemarciano, dove già domenica mattina erano stati trovati gli specchietti rotti in quattro automobili in sosta.

 

«Li ho beccato intorno alle 19 – racconta una residente - addirittura uno di loro ha strappato lo specchietto, che era già stato tirato la sera prima, e poi l’ha buttato a terra. Quando mi sono avvicinata brontolando, l’ha scaraventato nel fosso». Uno agiva e tutti gli altri guardavano. Un pubblico di coetanei assisteva all’atto vandalico, nemmeno fosse chissà quale impresa eroica da ammirare. «Erano una quindicina tra maschi e femmine – prosegue nel racconto la residente -: il branco con il capobranco». La donna ha sporto denuncia ai carabinieri contro ignoti. Non conosce quei giovani ragazzi ed era anche buio a quell’ora. Non li ha visti bene in volto. Per gli episodi scoperti domenica avevano invece agito in due sabato notte. Intorno alle 3 un residente, tornando a casa, aveva visto un giovane a piedi vicino alle auto e un altro in scooter ma in quel frangente non stavano facendo nulla di male. Il giorno seguente, quando ha appreso degli specchietti rotti, ha ricollegato con quei due ragazzi visti la notte prima. Non aveva chiamato le forze dell’ordine perché, apparentemente, erano solo due giovani che passavano di lì. Non si era insospettito. Nell’ultima settimana sono stati numerosi gli episodi a Marina, anche in altre strade residenziali, e non è escluso che il gruppetto si diverta in questo modo strappando gli specchietti delle automobili in sosta. A Montemarciano il fenomeno del teppismo è molto radicato perché spesso accadono atti vandalici che hanno interessato in un recente passato anche beni pubblici, come nel caso di una palestra dove più volte si sono introdotti e in una circostanza in particolare creando ingenti danni. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA