I residenti in coda per i maxi concerti, ma la mission è (anche) attirare turisti. Fino a domani la vendita dei biglietti scontati per Lauro e Nannini, poi riprenderà il 20 giugno

I residenti in coda per i maxi concerti, ma la mission è (anche) attirare turisti. Fino a domani la vendita dei biglietti scontati per Lauro e Nannini, poi riprenderà il 20 giugno
di Giacomo Quattrini
3 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 08:50

OSIMO Intercettare turisti proponendo loro eventi quasi tutte le sere da luglio e settembre. E’ il mantra dell’amministrazione comunale per ridare impulso anche alle strutture ricettive di Osimo, che altrimenti dipendono quasi esclusivamente dai flussi dei villeggianti che non trovano posto in riviera. 

 
Per questo motivo solo per due settimane saranno messi in vendita i biglietti a prezzo ridotto per gli osimani per i concerti Achille Lauro (26 agosto) e Gianna Nannini (10 settembre) in una piazza Boccolino che potrà ospitare massimo 3mila spettatori. Mercoledì, nel primo giorno di prevendita nella biglietteria del teatro La Nuova Fenice, si sono subito viste lunghe code per acquistare i tagliandi. Alla fine della prima giornata per il concerto di Gianna Nannini sono stati venduti in teatro 120 biglietti al prezzo di 35 euro, che raddoppiano se consideriamo i tagliandi venduti online a 49 euro ai non osimani. 


I tagliandi
Per lo spettacolo di Achille Lauro sono stati invece venduti nella biglietteria del teatro 110 tagliandi agli osimani a prezzo scontato di 30, più altri 120 acquistati nei circuiti di vendita online a 43 euro. La vendita per gli osimani a prezzi scontati prosegue fino a domani e poi riprenderà dal 20 al 25 giugno, sempre nella biglietteria del teatro dalle ore 17,30 alle 20. Poi si potranno acquistare online su Ciaotickets o Ticketone. Una strategia che punta ad agevolare gli osimani in questa prima fase e poi a intercettare persone da fuori, magari a convincere qualche fans dei due artisti a organizzare per l’occasione una vacanza ad Osimo. Ieri l’associazione Acb Turismo, che riunisce una ventina di B&b, agriturismi e country house di Osimo e delle zone confinanti di Polverigi e Filottrano, ha fatto sapere di intensificare le iniziative di turismo esperienziale proponendo anche il servizio babysitting. Il referente di Abc Turismo Roberto Biondini: «Nonostante le difficoltà del settore turistico, rimane forte la voglia di far rete tra microimprese che, trovandosi di fronte a questi eccessivi aumenti, non possono fare altro che offrire una tentativo di risposta comune». Tra le lamentele che Biondini ha ricevuto dai colleghi associati c’è l’utilizzo ossessivo dei portali di prenotazione online che riducono i guadagni delle strutture extralberghiere. «Servirebbero più prenotazioni dirette piuttosto che tramite Booking –spiegano ad esempio da una delle strutture di Abc- a luglio e agosto prendiamo solo prenotazioni dirette altrimenti il guadagno è tutto loro». 


Le prenotazioni
Sull’andamento delle prenotazioni, c’è chi evidenzia il soldout già a giugno, altri che rispetto al 2021 ci sono più richieste e con maggiore anticipo, ma che restano comunque ancora disponibilità a luglio ed agosto. Biondini ricorda: «i turisti che vengono in zona cercano prima soluzioni in riviera poi se non le trovano optano per l’entroterra, ma una volta che ci conoscono, ritornano da noi perché apprezzano comodità, tranquillità ed il rapporto qualità prezzo. Inoltre il nostro paesaggio e la familiarità delle strutture sono un valore aggiunto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA