Mascitti vittima di usura e estorsione
Due condannati a 5 anni e 6 mesi

Mercoledì 4 Giugno 2014
Domenico Mascitti
ANCONA - Due condanne a cinque anni e sei mesi di carcere ad Ancona per l’usura e l’estorsione nel 2009 ai danni di Domenico Mascitti, l'ex proprietario del Neon. Sono accuse pesanti quelle per cui ieri il Tribunale di Ancona ha ritenuto colpevoli l’ex direttore artistico del locale, Claudio Barboni, 42 anni, e il suo socio nella gestione di una sala giochi a Falconara, Nicola Traettino, 54 anni, campano residente a Falconara con precedenti per contrabbando. I due sono stati scagionati da un altro episodio di presunta usura. Assolta del tutto la brasiliana Rosemary Razende, vicina a Barboni, che avrebbe fornito il denaro per il prestito. Ultimo aggiornamento: 8 Giugno, 10:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA