Fanno razzia di snack e bibite per il party: due ventenni presi dopo il colpo al bar del circolo

Fanno razzia di snack e bibite per il party: due ventenni presi dopo il colpo al bar del circolo
Fanno razzia di snack e bibite per il party: due ventenni presi dopo il colpo al bar del circolo
di Talita Frezzi
4 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Giugno 2022, 05:50

MAIOLATI SPONTINI  - Il furto al bar del circolo per il festino del sabato sera fallisce miseramente grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri della Compagnia di Jesi che arrestano i due giovani responsabili e recuperano tutta la refurtiva. E’ successo nella notte tra venerdì e sabato a Moie di Maiolati Spontini. Due giovani, ventenni e stranieri, avevano pensato di procurarsi tutto il necessario per una serata godereccia magari da condividere con altri amici.

Così hanno preso di mira un esercizio commerciale della frazione, un circolo privato con annesso bar per i soli soci. Hanno scardinato una porta d’ingresso e una volta riusciti a introdursi all’interno, hanno portato via una cassa di birra, delle bottiglie di liquore, delle bibite energetiche, patatine, snack, biscotti e caramelle. 


Hanno caricato la merce e si sono allontanati a bordo dell’auto in uso a uno dei due. Ma non hanno avuto nemmeno il tempo di cantare vittoria per la bravata, perché quasi nell’immediatezza del furto è scattato l’allarme al 112. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Jesi, allertati dalla centrale operativa, hanno raggiunto il luogo del furto e in prossimità dell’esercizio svaligiato hanno intercettato un’auto sospetta con a bordo due giovani. L’orario notturno, la vicinanza all’obiettivo e l’andamento troppo spedito della vettura alla vista dell’auto dei militari, ha indotto i Carabinieri a gettarsi all’inseguimento. L’esperienza degli operanti ha permesso loro di intuire che quell’auto potesse avere a che fare col furto appena consumato e dopo un breve inseguimento per le vie della frazione, l’auto sospetta è stata bloccata.


A bordo c’erano i due giovani autori del furto e tutta la merce rubata. I due sono stati accompagnati alla caserma di corso Matteotti per essere identificati e nei loro confronti è scattato l’arresto per furto aggravato in concorso tra loro. La merce è stata interamente recuperata e restituita al responsabile del Circolo che sta eseguendo i conteggi: secondo una prima stima, l’entità del danno - comprensivo della porta forzata - supera i 500 euro, ma le verifiche sono in corso. Quello di Moie è il terzo arresto eseguito dai Carabinieri di Jesi solo nel weekend. Sabato pomeriggio infatti, l’attività preventiva e di controllo del territorio aveva permesso agli uomini dell’Arma di intervenire presso i giardini Orti Pace di via Setificio a Jesi dove era in corso una cessione di droga e di arrestare lo spacciatore proprio nella flagranza del reato, recuperando 30 grammi di hashish suddivisi in sei dosi.

Un ottimo risultato che premia la costanza dei militari del Norm e della Stazioni, guidati dal comandante della Compagnia il Maggiore Simone Vergari, presenti in modo capillare su tutto il territorio, non solo per servizi antidroga ma anche di prevenzione dei reati. Da gennaio sono stati eseguiti oltre 26 arresti di cui almeno 6 per spaccio di droga (tre solo agli Orti Pace e uno a ridosso del parco del Vallato), sono stati segnalati alla Prefettura come assuntori circa 66 soggetti, mentre sono una ventina le persone denunciate per reati di varia natura. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA