Sos teppisti, anziano minacciato: tentava di fermare il blitz di un ragazzino, che ha reagito

Mercoledì 26 Agosto 2020 di Talita Frezzi
Sos teppisti, anziano minacciato: tentava di fermare il blitz di un ragazzino, che ha reagito

MAIOLATI SPONTINI Graffi alla carrozzeria delle auto, specchietti spaccati. Ma anche schiamazzi nel cuore della notte, cestini divelti, fioriere rovesciate, vetrate imbrattate. Sono i piccoli – ma fastidiosi – atti vandalici che ultimamente si verificano con una certa preoccupante frequenza nella frazione di Moie, in particolare nelle stradine limitrofe che confinano con via Trieste, zona centralissima dove insiste il distretto sanitario della Asur. Il sospetto è che in azione vi siano uno o più ragazzi che forse per sconfiggere la noia o per fare qualche dispetto, si divertono a causare danni alla collettività e ai privati, scagliandosi contro le auto, le bici in sosta o arrecando danni alle abitazioni e locali. Della sequela di episodi sono già stati informati gli amministratori, che a loro volta hanno allertato la Polizia locale dell’Unione dei Comuni e i Carabinieri della Stazione di Moie, affinché vengano raddoppiati i controlli per l’individuazione del o dei responsabili.
 

Non vi sono telecamere fisse a deterrente di certi comportamenti, ma anche una segnalazione al momento giusto potrebbe rivelarsi efficace. Una situazione che si trascina da alcune settimane e come detto crea una certa preoccupazione tra i residenti. Le persone hanno paura a esporsi, a parlarne, perché temono ritorsioni, dispetti e danni. A destare sconcerto in particolare, l’episodio avvenuto qualche giorno fa: un anziano era uscito di sera e stava camminando nel quartiere, quando si è trovato di fronte uno di questi ragazzini terribili che stava combinando l’ennesimo danno. L’uomo ha intimato il giovane a desistere e smettere, ma è stato aggredito verbalmente e minacciato. Neanche l’autorità degli adulti sembra sortire più l’effetto voluto. «Speriamo che siano solo ragazzate e che non sia un fenomeno più allarmante di microcriminalità - dice l’Assessore ai servizi sociali del Comune di Maiolati Spontini Beatrice Testadiferro – stiamo monitorando la situazione, invitiamo le famiglie o chi subisce questi danni a segnalare tempestivamente e far sapere anche in Comune quanto accaduto in modo da poter intervenire. Nel nostro territorio c’è grande collaborazione con le forze dell’ordine e con la Polizia locale dell’Unione dei Comuni, ma certamente ogni segnalazione tempestiva può essere utile per arginare il fenomeno e individuare i responsabili». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA