Stroncato da malore in mare, domani l’addio a Dottori: la raccolta fondi organizzata dai familiari

Martedì 24 Agosto 2021 di Talita Frezzi
Stroncato da malore in mare, domani l addio a Dottori: la raccolta fondi organizzata dai familiari

MAIOLATI SPONTINI  - La comunità è in lutto per la scomparsa del professor Riccardo Dottori, 80 anni, stimato docente di lettere e filosofia, stroncato domenica da un arresto cardiaco in mare mentre faceva il bagno a Numana, alla spiaggia del Frate. La notizia è velocemente rimbalzata a Moie di Maiolati Spontini, dove la famiglia Dottori è particolarmente conosciuta e ben voluta.

 

La sorella della vittima, Imelda, ha gestito per molti anni il cinema Nuovo Ariston, poi una volta lasciata quell’attività ha aperto una boutique (“Centro Moda”) in via Risorgimento. Tutta la famiglia lavora sul territorio. Stimato docente, il professor Dottori ha insegnato all’università di Tor Vergata e a Bologna, dove anche dopo la pensione ha continuato a collaborare attivamente. La sua passione era la filosofia, sapeva spiegarla e renderla fruibile anche alle persone comuni che restavano affascinate dalle sue spiegazioni e dalla facilità con cui sapeva tradurre i grandi pensieri dei filosofi nella realtà quotidiana attuale.

Persona gioviale e sorridente, era un «pensatore libero e appassionato». Alle spalle aveva anche importanti pubblicazioni tra cui “Giorgio De Chirico. Immagini metafisiche” con cui era arrivato finalista al premio “Giovanni Commisso” della regione Veneto-città di Treviso (2019). Amante della cultura del suo territorio, della natura e del buon vino, aveva trasmesso questa sua passione al figlio Edoardo, imprenditore agricolo dell’omonima azienda agricola Dottori. Moie si è stretta alla famiglia, alla moglie Patrizia Vianelli (pediatra), i figli Marta, Elisa ed Edoardo, la sorella Imelda, i nipoti Maria Paola e Lorenzo.

La salma è stata composta alla Casa funeraria di Bondoni dove ieri si è tenuta la camera ardente. Domani alle 10.30 nella chiesa di Santa Maria in Moie verrà celebrato il funerale. I familiari hanno promosso una raccolta fondi in favore dello Iom di Jesi e della Croce Rossa sezione di Castelplanio. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA