Vandali contro il presepe, sparisce la Sacra Famiglia: la rabbia della comunità

Lunedì 30 Dicembre 2019

LORETO - Continuano in queste festività i gesti di vandalismo contro il presepe, simbolo del Natale. Questa volta l’episodio increscioso è accaduto a Villa Musone, dove qualcuno si è divertito a mutilare la rappresentazione della Natività. A denunciarlo su Facebook è Roberto Bruni, consigliere comunale della lista civica Adesso Loreto. In un post indignato sui social, Bruni parla di «un gesto ignobile, deplorevole e vigliacco quello che la scorsa notte è stato messo in atto a Villa Musone». 

LEGGI ANCHE:

Si filmano nel blitz contro il presepe: il video gira su Instagram, poi le scuse

Mondavio, i vandali distruggono il presepe e fanno sparire le statuine

Il blitz presumibilmente c’è stato sabato in tarda notte. Prosegue il j’accuse di Bruni: «Rubare le statuette della Sacra Famiglia dal piccolo presepe che da qualche anno viene realizzato da alcuni commercianti e residenti della via all’interno di uno spartitraffico davanti la scuola materna, è semplicemente segno di inciviltà e di miserabile pochezza da parte di qualcuno che si diverte con poco durante le ore della notte».

Poi un appello ai responsabili pizzicando le corde del cuore: « Dovete soltanto vergognarvi. Mi auguro che abbiate un briciolo di coscienza per capire che avete fatto una grande stupidaggine (lui usa una parola più pesante, ndr) e di rimettere al proprio posto ciò che avete indebitamente sottratto». In provincia raid contro i presepi non sono purtroppo così rari. Altri episodi sono avvenuti nei giorni scorsi a Senigallia e a Fabriano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA