Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Basilica sotto sorveglianza
Task force per la Santa Casa

Basilica sotto sorveglianza Task force per la Santa Casa
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Settembre 2014, 21:22 - Ultimo aggiornamento: 13 Settembre, 15:47
OSIMO - Una task force per la sicurezza della Basilica della Santa Casa e per le vie del centro storico di Loreto.

Tra le feste mariane dei giorni scorsi e i rischi di terrorismo internazionale sono aumentati i controlli delle forze dell'ordine attorno alla Basilica di Loreto.

Il commissariato di polizia di Osimo nei giorni delle festività mariane, e specialmente l'8 settembre, ha creato una task force per monitorare il perimetro del centro storico lauretano.



Controlli sono previsti quotidianamente nelle vicinanze della Santa Casa, ma al momento non ci sono allarmi particolari o soggetti ritenuti sospetti dalla polizia che ha fatto e farà perlustrazioni costanti. E il commissariato di Osimo, che con i colleghi dell'Arma stanno monitorando il Santuario mariano, nei giorni scorsi ha messo a segno diverse operazioni, compreso un arresto per evasione di un 26enne peruviano.



Il ragazzo era scappato dagli arresti domiciliari, nell'abitazione di Padiglione, ormai due mesi fa.

Il giovane, G.C.G.M. le sue iniziali, aveva precedenti per droga, furto e ricettazione. A metà estate era salito su un treno ed era riuscito a raggiungere la Spagna. Poi però nei giorni scorsi, forse rimasto senza soldi è tornato a casa e si è consegnato spontaneamente alla polizia.



Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

© RIPRODUZIONE RISERVATA