Ragazzo in bici investito da un pirata della strada. L'appello della mamma: «Aiutateci a capire chi è stato»

Ragazzo in bici investito da un pirata della strada. L'appello della mamma: «Aiutateci a capire chi è stato»
Ragazzo in bici investito da un pirata della strada. L'appello della mamma: «Aiutateci a capire chi è stato»
di Arianna Carini
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Luglio 2022, 02:45 - Ultimo aggiornamento: 16:51

LORETO  - Investito da uno sconosciuto che non gli aveva prestato soccorso nonostante i traumi subiti, è stato sottoposto ad intervento chirurgico il 18enne di Loreto sbalzato dalla bicicletta mentre stava percorrendo le strade del quartiere Stazione. L’episodio, avvenuto in una zona coperta dalle telecamere di sorveglianza, è stato segnalato alle forze di polizia e reso noto sui social dalla famiglia, tuttavia le ricerche non hanno ancora prodotto i risultati sperati.

La mamma del ragazzo però non si rassegna e lancia un appello a chiunque, la mattina del 5 luglio, si trovasse nei pressi del luogo dell’incidente o possa ugualmente fornire informazioni utili, a mettersi in contatto con i Carabinieri di Loreto o la Polizia Locale nel tentativo di rintracciare il responsabile. Il giovane è stato urtato e catapultato a terra durante un sorpasso all’incrocio tra via Villa Papa e via Pavarotti, nelle vicinanze della pasticceria Il Picchio.

L’impatto con il mezzo e la conseguente caduta sull’asfalto gli hanno provocato una frattura scomposta al braccio per la quale, una volta giunto al pronto soccorso per farsi medicare, è stata necessaria l’ingessatura. Purtroppo la visita di controllo ha evidenziato complicazioni e l’urgenza di intervenire chirurgicamente. Nell’immediato il conducente, un uomo tra i 40 e i 50 anni al volante di una utilitaria bianca, si sarebbe fermato a constatare gli eventuali danni allo specchietto e alla portiera destra conseguenti allo scontro con la mountain bike, racconta la mamma.

«Non mi sembra che tu stia male, sarà solo la botta, non sono di qua e non so proprio cosa farti» avrebbe detto al ragazzo prima di risalire in auto e dileguarsi, noncurante del fatto che lamentasse dolore acuto e difficoltà a piegare l’arto. «Mio figlio - spiega la donna - è stato operato al polso e porterà il gesso almeno fino al 16 agosto». Da qui l’invito «a chi abbia visto o sappia qualcosa a farsi avanti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA