Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Maxi antenna, lo stop ai lavori
scatena la rabbia dei residenti

Maxi antenna, lo stop ai lavori scatena la rabbia dei residenti
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Gennaio 2017, 11:45
LORETO - Sospesi i lavori per il montaggio della nuova stazione radio mobile sul tetto dell’Hotel Loreto. Una interruzione temporanea, adottata dai gestori di telefonia mobile su richiesta del sindaco Paolo Niccoletti, che però non fa esultare i circa 300 residenti firmatari della petizione contro l’installazione della maxi antenna, in precedenza autorizzata dagli stessi uffici comunali.

«Stiamo riesaminando l’intera pratica – spiega il primo cittadino -. Trattandosi di una materia altamente tecnica, ci siamo rivolti all’Arpam, all’Asur e anche all’Università Politecnica delle Marche. Contestualmente, abbiamo invitato i due gestori a dimostrare con ulteriori documentazioni che il loro progetto sia compatibile con il piano antenne comunale, ossia che l’impianto non costituisca una minaccia per la salute dei cittadini, sebbene permangano le perplessità già espresse sotto il profilo architettonico. In attesa di tali chiarimenti, i lavori restano bloccati fino al 24 gennaio». In quella data si riunirà la commissione ambiente, allargata per l’occasione ai capigruppo consiliari e ai tecnici delle due aziende di telefonia mobile richiedenti, Tim e Vodafone, per la revisione del progetto. E’ stata invece convocata d’urgenza - oggi alle 21.15 nella sala parrocchiale della Santa Casa - la seconda riunione straordinaria del comitato per la tutela dei beni culturali e ambientali di Loreto e del gruppo rimozione antenna, alla quale è invitata tutta la cittadinanza. L’incontro fa seguito all’ultimo colloquio avuto dai promotori con il sindaco Niccoletti, lunedì sera.
© RIPRODUZIONE RISERVATA