Addio Leandro, infermiere dal cuore d’oro. Gelsi è morto a 91 anni e ha lasciato il segno all’ospedale di Loreto

Martedì 29 Settembre 2020
Addio Leandro, infermiere dal cuore d’oro. Gelsi è morto a 91 anni e ha lasciato il segno all’ospedale di Loreto

LORETO -  Al Santa Casa era un esempio per colleghi, medici e pazienti che di lui continuavano a serbare un bellissimo ricordo, sia sotto il profilo professionale che per il calore umano, nonostante fosse in pensione ormai da tantissimi anni. Leandro Gelsi, storico infermiere dell’ospedale di Loreto, è venuto a mancare domenica all’età di 91 anni. Una vita trascorsa ad aiutare gli altri tra le corsie del nosocomio, quella di Leandro, sempre pronto ad offrire una parola gentile e a sostenere chi ne aveva più bisogno. 

LEGGI ANCHE:

Cambio al vertice della Compagnia Carabinieri di Ancona: il nuovo comandante è il capitano Manuel Romanelli
 

Proprio il personale medico e infermieristico del Santa Casa è stato il primo ad omaggiarlo su Facebook postando foto e messaggi di cordoglio. «Un grande che ha fatto la storia del nostro ospedale ci ha lasciato, buon viaggio Leandro», scrive il coordinatore infermieristico Andrea Marconi. 

«Un uomo buono ed altruista che ha amato l’ospedale Santa Casa sino alla fine dei suoi giorni. Riposa in pace caro Leandro», è il pensiero a lui rivolto dalla dottoressa Marina Fornaro. Tante anche le attestazioni di vicinanza giunte in queste ore direttamente alla famiglia di Leandro Gelsi, a testimonianza della grande stima e del sincero affetto che i loretani nutrivano nei suoi confronti. Leandro lascia la moglie Luciana, i figli Antonella con Gianfranco, Sergio con Stefania e Silvana con Roberto, le nipoti Maruca e Margherita, il fratello Bruno e la sorella Leandra. La camera ardente è allestita in ospedale, dove la salma partirà oggi alle 14.45 alla volta della chiesa parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù per l’ultimo saluto in programma alle 15. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA