Banda in fuga su una Fiesta rubata, inseguimento da film. A tutto gas in centro, 31enne arrestato. Scappati i 4 complici, trovati arnesi da scasso

Banda in fuga su una Fiesta rubata, inseguimento da film. A tutto gas in centro, 31enne arrestato. Scappati i 4 complici, trovati arnesi da scasso
di Stefano Rispoli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 16 Marzo 2022, 02:55 - Ultimo aggiornamento: 17 Marzo, 08:04

FALCONARA - A tutto gas nel centro di Falconara. Un inseguimento in stile Hollywood, tra brusche sterzate, strade imboccate contromano e accelerazioni da brividi. La rocambolesca caccia ai fuggitivi è durata un quarto d’ora, fino a che i malviventi non sono finiti in un vicolo cieco. A quel punto, messi alle strette, hanno tentato di scappare a piedi: quattro di loro si sono nascosti nella vegetazione e di loro non c’è traccia. Ma il conducente dell’auto è stato bloccato e arrestato, nonostante abbia cercato di divincolarsi sferrando calci e pugni ai carabinieri, ferendone uno alla mano: è un 31enne pugliese di Cerignola (P. M.) con una sfilza di precedenti per droga. Ora si trova a Montacuto: stamattina si terrà l’udienza di convalida. 

Il distributore dei sogni dove il metano costa ancora 1,535 euro: file lunghissime, c'è chi si fa anche 50 km. Ecco dove sta

 
La fuga
L’inseguimento da film, a sirene spiegate, fra sgommate, sorpassi e inversioni spericolate, ha svegliato molti falconaresi nel cuore della notte. Erano le 3,45 quando i carabinieri del Radiomobile di Ancona e della Tenenza di Falconara, impegnati in un servizio di prevenzione e di controllo del territorio, hanno notato una Ford Fiesta di colore nero che transitava a bassa velocità nel centro cittadino. I militari, insospettiti dalla presenza a bordo di cinque uomini, hanno deciso di seguire l’auto, intimando l’alt nei pressi della sede della Croce Gialla, in via IV Novembre. In un primo momento l’automobilista ha accostato, ma quando i carabinieri si sono avvicinati a piedi, all’improvviso ha spinto il piede sull’acceleratore ed è ripartito ad altissima velocità. Ne è scaturito un inseguimento rocambolesco per le vie del centro, ma anche lungo la Flaminia, Mentre le pattuglie chiedevano rinforzi alla centrale operativa, i malviventi venivano braccati in via Sardegna. Qui hanno abbandonato l’auto a ridosso del parco pubblico e sono scesi per darsi alla fuga tra la vegetazione. Quattro sono riusciti a scappare e a far perdere le proprie tracce, nonostante le ricerche condotte anche dai carabinieri della stazione di Chiaravalle e del Norm di Senigallia. Tuttavia, l’uomo che era al volante della Ford Fiesta nera è stato raggiunto e bloccato, per poi essere ammanettato a terra, non senza aver sferrato calci e pugni contro i militari.


Le indagini
Nella colluttazione, un carabinieri è rimasto ferito lievemente ad una mano e si è fatto refertare al Pronto soccorso di Torrette. L’uomo arrestato è un 31enne di Cerignola, con vari precedenti. E proprio a Cerignola, lunedì sera, era stata rubata l’auto con cui ha tentato di seminare i carabinieri che gli davano la caccia. Al suo interno sono stati trovati arnesi da scasso, solitamente utilizzati per i furti: secondo gli investigatori, la banda era composta da trasfertisti del crimine, arrivati appositamente dalla Puglia per rubare qualche auto o intrufolarsi negli appartamenti. Le indagini ora si concentreranno sulla ricerca degli altri quattro complici del 31enne, atteso questa mattina in tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

© RIPRODUZIONE RISERVATA