La scuola ha bisogno di lavori
alunni trasferiti al seminario

Giovedì 14 Marzo 2019
SENIGALLIA - Previsto il trasferimento di una parte delle classi della scuola Puccini nei locali del seminario vescovile di via Cellini. Per adeguare i locali verranno utilizzati i fondi stanziati come ristoro Imu-Tasi, che verranno utilizzati anche per sistemare il lungomare Italia a Marzocca e parte di Strada delle Grazie e via del Molinello. Ad annunciarlo è stato ieri pomeriggio in commissione bilancio l’assessore Gennaro Campanile. Tra le spese inserite nella variazione di bilancio, approvata martedì in Giunta, sono stati previsti dei fondi per sistemare strutture non comunali. Nel dettaglio alcuni locali del seminario che dovranno ospitare appunto le classi della Puccini. 

 

La variazione di bilancio riguarda gli 876.000 euro concessi dal Governo come ristoro Imu-Tasi. Una parte verrà utilizzata per adeguare i locali da adibire ad aule. «Sono stati effettuati dei controlli alla primaria Puccini dove sono emerse delle criticità – ha riferito l’assessore Gennaro Campanile in commissione –, quindi una parte della scuola verrà trasferita nei locali del seminario per consentire di eseguire i lavori. Per poter ospitare le classi bisognerà fare degli adeguamenti. Ancora non sono stati fissati i tempi, che verranno concordati con anche con la dirigenza». La scuola Puccini è composta da due plessi attigui. Uno è stato rimesso a norma anche nel rispetto delle nuove normative antisismiche. 

Lo stesso dovrà avvenire nel secondo plesso, piuttosto datato. Come aveva annunciato il sindaco Maurizio Mangialardi una parte del ristoro, 500.000 euro era vincolato agli investimenti e verrà quindi utilizzato per strade e interventi di messa in sicurezza delle scuole. La restante somma di oltre 300.000 euro dovrà essere utilizzata per le spese di parte corrente invece. Una boccata d’ossigeno per quest’anno ma cattive notizie per il prossimo. Oltre al fatto che dal 2020 il ristoro riguarderà solo i 500.000 euro, sarà anche eliminato l’8 per mille sulla Tasi quindi dal prossimo anno il Comune avrà 1.221.000 euro di entrate in meno. Notizie brutte che si alternano con le buone. Ieri intanto sono iniziati anche i lavori per sistemare i parchi cittadini, danneggiati dai vandali. Il Comune nei giorni scorsi aveva approvato l’acquisto di giochi e arredi per sostituire quelli in parte già rimossi o comunque danneggiati sia in città che nelle frazioni. Partiti anche i ritocchi della segnaletica.  © RIPRODUZIONE RISERVATA