La denuncia choc di una minorenne
«Ero ricoverata, mi hanno stuprata»

La denuncia choc
di una minorenne: «Ero
ricoverata, mi hanno stuprata»
ANCONA - Ha aspettato che scendesse la notte per sgattaiolare via dalla sua stanza in maniera furtiva e raggiungerne un’altra. Qui, distesa sul letto e in uno stato di dormiveglia, ha trovato una ragazza minorenne, fragile e indifesa. Pensava di essere protetta tra le mura della sua camera. E invece, proprio in quello che considerava essere un rifugio, sarebbe stata abusata sessualmente da un uomo di almeno 30 anni più grande di lei. 

La violenza, come raccontata dalla minore, non è accaduta in un luogo qualsiasi, ma all’ospedale regionale di Torrette. Più precisamente, nella clinica psichiatrica collegata al Sert, dove la vittima e il presunto molestatore erano ricoverati per motivi totalmente differenti. Gli abusi sarebbero avvenuti nella notte tra domenica e lunedì scorsi. Stando a quanto emerso finora in questa delicata vicenda, è stata la ragazza, qualche giorno dopo la violenza subita, a chiamare sotto choc i familiari. Si sono immediatamente attivati per tutelare la ragazza. Il che ha portato i carabinieri in ospedale, l’allestimento dell’Unità di Crisi (servizio obbligatorie per le vittime di abusi) e la minore a sporgere denuncia.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 8 Dicembre 2018, 04:55 - Ultimo aggiornamento: 04:55