L’auto del consigliere comunale si schianta sul tir in panne: Massimo muore a 43 anni

Sabato 1 Febbraio 2020
Massimo Federici, agente di commercio, aveva 43 anni
FABRIANO  - Percorreva la strada statale 318, il tratto umbro della direttrice Perugia-Ancona, poche decine di minuti prima di arrivare sulla SS 76 marchigiana quando, Massimo Federici, 43 anni, agente di commercio, consigliere comunale della lista “La mia città” a Filottrano è andato a finire sotto a un camion e ha perso la vita. I medici dell’ospedale di Branca-Gubbio hanno fatto il possibile per salvarlo, ma il suo cuore ha smesso di battere poco prime delle 12 di ieri mattina. L’incidente è avvenuto all’altezza dello svincolo di Casacastalda. L’impatto è stato tremendo: l’auto sul quale viaggiava, una Fiat Croma, ha la parte anteriore distrutta, accartocciata, sotto l’autoarticolato privo di carico, lungo la carreggiata in direzione Ancona. Sul posto la polizia stradale, i vigili del fuoco di Perugia e di Gaifana con due squadre più l’autogrù arrivata alla sede centrale umbra per togliere ciò che resta dell’auto e mettere in sicurezza l’area.

L’ambulanza del 118, dopo le prime medicazioni sul posto, ha portato Federici all’ospedale in codice rosso. Le sue condizioni sono parse subito gravissime. Per lui, nonostante i tentativi dei medici, non c’è stato nulla da fare. Non è chiaro, al momento, cosa abbia provocato l’incidente, se un malore o una distrazione. L’auto sulla quale viaggiava Federici, agente di commercio e consigliere comunale a Filottrano, si è schiantata contro il mezzo pesante che, secondo una prima ricostruzione, era in panne, in prossimità dello svincolo di Casacastalda, all’altezza del chilometro 9. Quando i vigili del fuoco sono arrivati sul posto, l’automobilista era stato già estratto dall’auto accartocciata sotto al pianale adibito al trasporto di ruspe e mezzi agricoli. 

Il 118 ha trasportato Federici all’ospedale di Branca-Gubbio. Nel frattempo gli agenti della polizia stradale di Perugia hanno gestito il traffico ed effettuato i primi rilievi e cercato di ricostruire quanto successo pochi minuti prima delle ore 12. Massimo Federici viaggiava da solo a bordo della Fiat Croma quando, dopo Valfabbrica, allo svincolo di Casacastalda, si è trovato davanti un autoarticolato che, sulla corsia di destra, stava procedendo, direzione Ancona, a bassa velocità, causa un problema improvviso al mezzo. 

Poi non è chiaro ancora come e perché l’auto sia finita sotto l’autoarticolato. Tutte le ipotesi sono al vaglio delle forze dell’ordine che indagano. I vigili del fuoco hanno impiegato diverse ore per mettere l’area in sicurezza. Vista la presenza della doppia corsia, la circolazione, inizialmente bloccata, è stata canalizzata nella corsia di sinistra, a velocità ridotta. Illeso e sotto choc il conducente del mezzo pesante. Ultimo aggiornamento: 09:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA