Un uomo tenta il suicidio con il gas di una bombola: 50enne salvato dai carabinieri

Giovedì 16 Luglio 2020
Un uomo tenta il suicidio con il gas di una bombola: 50enne salvato dai carabinieri

JESI  - Si allontana da casa nel cuore della notte a bordo della sua auto, raggiunge una zona di campagna a Piandelmedico e tenta di farla finita con il gas di una bombola da cucina. Ma il tentativo disperato di un uomo di 50 anni è stato sventato grazie all’intervento dei carabinieri di Jesi, che hanno rintracciato la vettura e salvato l’uomo appena in tempo. È successo nella notte tra mercoledì e ieri, verso le 3. Un familiare accortosi della fuga notturna dell’uomo - che aveva già manifestato uno stato di disagio - ha lanciato l’allarme al 112 temendo che potesse farsi del male. 

LEGGI ANCHE:

Meteo, temporali e grandine in arrivo sull'Italia: ecco quando e dove colpiranno

I carabinieri del Radiomobile, allertati dalla centrale operativa del 112, hanno cercato l’auto e l’hanno rintracciata a Piandelmedico. Il 50enne l’aveva saturata con del gas gpl di una bombola da cucina e per assicurarsi la morte aveva anche infilato la testa in un sacchetto di plastica. Con lui, l’inseparabile cane. I militari sono riusciti ad aprire l’auto, aiutati nelle operazioni di messa in sicurezza da una squadra dei Vigili del fuoco di Jesi. Sono riusciti a tirarlo fuori in tempo dall’abitacolo già saturo di gas e affidarlo alle cure dei sanitari del 118 intervenuti con l’automedica. Il 50enne, che è stato trasferito in ospedale, è fuori pericolo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA