Jesi, sottopasso urtato da un camion. Scatta l’sos, chiusa la statale 76. Traffico deviato, caccia all'autista che non si è fermato

Sabato 20 Giugno 2020
I calcinacci caduti dal cavalcavia

JESI - Ieri sera, intorno alle ore 19,30, è stata chiusa la Strada statale 76 in entrambi i sensi di marcia. Un mezzo pesante, probabilmente un autocarro, ha infatti gravemente danneggiato il  sottopasso in prossimità dell’uscita di Jesi Est. Il conducente del mezzo pesante non si è fermato per verificare i danni causati ed ha fatto perdere le sue tracce ma le forze dell’ordine stanno procedendo accuratamente ad effettuare le indagini per risalire all’identità del conducente dell’autocarro. La Strada Statale 76 è stata chiusa immediatamente per verificare la stabilità del ponte ed infatti sul posto sono giunti i vigili del fuoco ed alcuni tecnici ed operai dell’Anas. Otto travi su 13 risultano danneggiate tanto che si sta valutando l'ipotesi di dover ricostruire il ponte ex novo. Sotto il viadotto sull’asfalto si erano depositati i detriti del cavalcavia che è stato urtato dal camion. La circolazione dei veicoli ha subito notevoli problemi: i mezzi provenienti da Ancona sono stati fatti uscire obbligatoriamente allo svincolo di Monsano mentre i veicoli provenienti da Fabriano sono stati obbligati ad uscire allo svincolo di Jesi Centro. Le indagini sono effettuate dalla Polizia Stradale che ha la competenza sul tratto di strada interessato. Gravi le conseguenze sulla viaibilità, con diverse file di auto che si sono create all’uscita degli svincoli interessati. Le forze dell’ordine stanno anche verificando se possono esserci testimoni dell’episodio per poter raccogliere informazioni in merito al mezzo pesante che ha causato il danno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA