Jesi, la sfida dei pusher: scritte
anti polizia nel parco dello spaccio

La sfida dei pusher:
scritte ​anti polizia
nel parco dello spaccio
JESI - Parco del Vallato, la rivolta dei pusher. A seguito delle operazioni condotte dalle forze dell’ordine nell’area del parco, le ultime delle quali lo scorso weekend che hanno portato a due arresti eseguiti dai carabinieri e due fermi dalla polizia, ora gli spacciatori della zona si sentono stretti in una morsa. Continui controlli, unità cinofile per fiutare la droga, arresti e una raffica di multe e segnalazioni che rendono dura la vita a chi, nel parco, ci va per delinquere. Sono stati proprio loro, i vari pusher della zona, che hanno deciso di vendicarsi e di sfidare le forze dell’ordine con una scritta provocatoria sul selciato di uno dei sentieri del parco. Scritte ingiuriose nei confronti degli investigatori additati in maniera spregiativa come “sbirri di …” e poi il prezzo della droga, “5 euro” per “l’offerta di sei canne”. Scritte con lo spray nero, ben visibili e sulle quali adesso proprio carabinieri e polizia stanno lavorando per risalire agli spavaldi autori.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 17 Aprile 2019, 10:09 - Ultimo aggiornamento: 17-04-2019 11:26

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO